Menu

Svecchiamo il parco

9/04/2019 - “Gli incentivi fino a 6.000 euro per l'acquisto di auto che costano 50.000 euro non servono a chi oggi guida e si può permettere solo una Punto del 1997”. Così Gianluca Pellegrini, direttore di 'Quattroruote', ha aperto gli Stati Generali della Mobilità,organizzati da Federmotorizzazione nella sede milanese di Confcommercio. Un evento che puntava a fornire risposte concrete al settore dell'automotive, che oggi si trova suo malgrado costretto ad assistere alla rottamazione delle attuali tecnologie ai più alti livelli di sviluppo a favore di una mobilità elettrica

I relatori hanno focalizzato la necessità di intervenire sul rinnovamento del parco circolante: basterebbe eliminare i modelli più vecchi in circolazione con veicoli Euro 6 ed Euro 5 per raggiungere gli obiettivi fissati per il 2030 in tema di riduzione di emissioni di CO2 ma scelta della politica di criminalizzare il diesel va nella direzione opposta. “Le previsioni per il prossimo decennio parlano di uno sviluppo delle auto elettriche ed elettrificate – ha precisato il professor Sergio Savaresi del Politecnico di Milano– ma non supereranno quote del 20-30 per cento. Il resto resterà legato ai motori termici”.

“L'errore di fondo – ha aggiunto Luca Squeri, commissario della X Commissione Attività Produttive - sta nel fatto che si pensi che l'energia elettrica sia la soluzione per tutti i problemi; purtroppo non è così, poiché non è un'energia primaria, ma deve essere prodotta. E non bisogna cadere nell'errore di utilizzare sistemi che non sono compatibili con il raggiungimento degli obiettivi, come il ricorso all'eolico e al fotovoltaico. Ma chi ci governa non capisce e imbocca strade sbagliate".

 

In primo piano
Il flop dei pick-up premium

17/08/2019 - Tra i costruttori, qualcuno credeva d’inaugurare un nuovo filone capace di contrastare il calo generale delle vendite, così come successe coi Suv, alla fine diventati leader del mercato automobilistico.

Leggi tutto
Ibride in forse per Gm e Vw

14/08/2019 – Molto più che ‘rumors’ quelli provenienti dagli Usa, dove ormai si fanno insistenti le notizie su una possibile rinuncia alla produzione di veicoli ibridi da parte sia della locale General Motors sia della tedesca Volkswagen.

Leggi tutto
Non abbassare la guardia

7/08/20189 - Meno incidenti (172.344, -1,5 per cento), meno morti (3.325, -1,6 per cento), e meno feriti (242.621, -1,7 per cento) sulle strade italiane nel 2018. Lo rivela il Rapporto Aci-Istat sull’incidentalità stradale. Non è però tutto oro quello che luccica.

Leggi tutto
Il mercato auto non inverte la rotta

4/08/2019 – Un luglio sostanzialmente stabile per il mercato auto in Italia: il settimo mese dell’anno si è, infatti, chiuso con 152.800 immatricolazioni. Rimane negativo il cumulato dei primi 7 mesi, con 1.235.698 che indicano una flessione di circa il 3,1 per cento sull’anno precedente.

Leggi tutto