Menu

Mercato giù in attesa di quello che verrà

4/07/2018 - Con 174.702 immatricolazioni il mercato dell’auto in Italia a giugno ha segnato una flessione del 7,3% secondo i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Da inizio anno le registrazioni hanno raggiunto quota 1.137.299 unità con un meno 1,5% sul primo semestre 2017.

“Il rallentamento del mercato – ha dichiarato Michele Crisci Presidente di Unrae – è figlio anche del clima di incertezza che si sta determinando sulla clientela potenziale, alimentato dalle evitabili anticipazioni sulle decisioni che verranno prese in futuro sulla mobilità”. Preoccupa, in pratica, i consumatori il fatto che le vetture diesel o benzina potrebbero essere presto rimpiazzate da quelle ibride o elettriche. Timori infondati però, visto che le tecnologie motoristiche in sviluppo saranno in grado di proiettare i motori convenzionali a un livello di inquinamento praticamente trascurabile nel prossimo decennio e che il motore a combustione interna resta uno strumento strategico al fine di una efficace transizione verso una mobilità "CONeutral".

 “Il cambiamento avverrà – ha continuato Crisci – ma andrà accompagnato e la transizione gestita. Diventa pertanto necessario e urgente stabilire un dialogo con i Decisori Nazionali e Locali perché si lascino supportare nel delicato processo decisionale che tenga conto della necessaria coesistenza tra sostenibilità ambientale, sostenibilità economica delle persone potenzialmente interessate alla sostituzione di una vettura obsoleta e tutela dei posti di lavoro di quanti sono coinvolti nelle trasformazioni in atto”.

Il diesel nei primi sei mesi dell’anno deve fare i conti con una flessione del 6,3% e si ferma al 53,9% di quota. Chi ci guadagna? La benzina, soprattutto, e poi il metano.

Giù a giugno anche l’usato. Con 360.298 passaggi di proprietà al lordo delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome di un operatore, in attesa della rivendita) il mercato archivia un meno 4,1%. Volumi negativi nella prima metà dell’anno con 2.307.771 vetture trasferite, meno 3,4% rispetto a gennaio-giugno 2017.

In primo piano
Io non ho paura

18/07/2018 - Gli italiani non sono spaventati all’idea di salire su una vettura a guida autonoma. Lo rivela la ricerca “2018 Global Automotive Consumer study” svolta da Deloitte nei primi mesi del 2018. Solo il 30 per cento degli intervistati avrebbe delle remore, percentuale che sale al 37 per cento per i francesi, al 45 per i consumatori tedeschi, al 49 per quelli britannici e al 54 per i belgi.

Leggi tutto
Vacanze Sicure 2018, dati allarmanti

14/07/2018 – Cattive notizie dall’ultima edizione di Vacanze Sicure, l’indagine annuale (oggi alla sua quindicesima edizione) effettuata dalla Polizia Stradale e promossa da Assogomma in tandem con Federpneus.

Leggi tutto
30,9 miliardi per la cura dell’auto

10/07/2018 - Nell’ultimo anno gli italiani hanno speso 30,9 miliardi per la manutenzione e la riparazione delle loro autovetture, il 4,8% in più rispetto al 2016. È quanto emerge da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec

Leggi tutto
Fca dice addio alla Punto

8/07/2018 – L’11 agosto di quest’anno, dalla linea produzione Fca di Melfi in provincia di Potenza uscirà l’ultima Punto.

Leggi tutto