Menu

Marzo con il segno negativo

9/04/2018 - Frena a marzo il mercato dell’auto in Italia. Complici l’effetto calendario (22 giorni lavorativi contro 23), il clima politico ancora incerto e una ripresa economica più debole del previsto le immatricolazioni si sono fermate a quota 213.731unità, il 5,7% in meno rispetto allo stesso mese del 2017. Lo rivelano i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Da inizio anno sono state registrate 574.130 vetture, meno 1,5% sul primo trimestre dello scorso anno.

Analizzando le immatricolazioni per alimentazione, si nota che diesel e  benzina rappresentano ancora l'88% del mercato. Una nicchia, invece, le elettriche che hanno contribuito al risultato complessivo con uno 0,16 per cento.

Leader di mercato nei primi tre mesi è sempre Fiat che con oltre 107.211 immatricolazioni, il 15,5% in meno dello stesso periodo 2017, deve però accontentarsi di uno share del 18,6%. Piazza d’onore per Volkswagen all’8,3% e terzo gradino del podio per Ford poco sopra il 7,0 per cento.

La più venduta in Italia da gennaio a marzo 2018 è stata Fiat Panda con 34.600 unità, seguita da Fiat 500 e 500X con ben oltre 16.000 unità ciascuna. La prima straniera è Ford Fiesta, in quinta posizione, a quota 14.795 registrazioni.

Non è andata meglio a marzo all’usato secondo i dati pubblicati da Aci. I passaggi di proprietà delle autovetture depurati dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario) hanno fatto registrare un decremento dell’1,3% rispetto all’analogo mese del 2017. Rimane positivo però il saldo dei primi tre mesi dell’anno con un più 4,4%. Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 139 usate a marzo e 154 nel primo trimestre.

 

 

 

In primo piano
Mai più contromano. Si spera

24/03/2019 – Potrebbe essere la soluzione definitiva per tutti quegli sbadati – e sono 2.000 all’anno solo in Germania – che imboccano strade e autostrade contromano.

Leggi tutto
Usato (2018) sotto la lente d’ingrandimento

22/03/2019 - Un anno buono il 2018 per l’usato. Con 5.567.570 trasferimenti di proprietà complessivi, il segmento ha registrato un più 4,3 per cento. Dalla scomposizione emerge un andamento simile fra trasferimenti netti, più 4 per cento con 3.043.577 unità, e minivolture (i trasferimenti temporanei agli operatori in attesa della rivendita al cliente), più 4,6, a quota 2.523.993.

Leggi tutto
Prezzi giù per l’autoriparazione

16/03/2019 - In febbraio, scendono - anche se di poco - i prezzi praticati dalle officine di autoriparazione. Secondo le inchieste mensili effettuate su campioni rappresentativi di autofficine dall’Osservatorio Autopromotec, l’83 per cento degli autoriparatori ha indicato normale il livello dei prezzi, ma coloro che lo hanno giudicato basso sono stati di più di coloro che lo hanno ritenuto alto: 15 per cento contro 2.

Leggi tutto
Usato in crescita

13/03/2019 – Mentre in Italia il mercato del nuovo soffre quello dell’usato sembra in ripresa. A febbraio i passaggi di proprietà delle auto, al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei al concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) sono stati 264.850, il 3,7 per cento in più dello stesso mese 2018. Per ogni 100 vetture nuove ne sono state vendute 162 usate.

Leggi tutto