Menu

Il mercato auto parte in quarta

3/02/2018 – Buone le premesse 2018 per il mercato auto, stando ai primi dati sull’immatricolato nel mese di gennaio. Nel mese appena concluso, in Italia si sono targate 177.822 autovetture, con un incremento sullo stesso periodo del 2017 del 3,36 per cento.

Un risultato in linea con le previsioni formulate dal Centro Studi Promotor per il mercato auto, che, dopo le crescite del 16 per cento nel 2015 e 2016, nonché il più 8 per cento dello scorso anno, nel 2018 dovrebbe salire ancora, anche se a un passo più contenuto, intorno al 4 per cento.

Il risultato di gennaio risente però negativamente dell’incertezza politica nazionale, alimentata dalle imminenti elezioni. Incertezza che ha influenzato anche le imprese, il cui indice di fiducia - in gennaio - è sceso a quota 105,6 punti da 108,7 di dicembre. Più contenuta invece la contrazione per il clima di fiducia sul fronte consumatori, che da 116,6 scende a 115,5.

La fiducia degli operatori auto – da contro - cala di 5,3 punti, passando dai 44,6 di dicembre ai 39,3 di gennaio ed è causata anche dal mancato rinnovo dei superammortamenti per l’acquisto di autovetture strumentali.

In ogni caso, il Centro Studi Promotor stima 2.050.000 immatricolazioni nel 2018 e 2.200.000 nel 2019.

Vedremo se sarà affettivamente così.

In primo piano
Revisioni pesanti, si apre ai privati

15/01/2019 - La Legge di Bilancio 2019, di recente approvazione, interviene positivamente sulla materia delle revisioni dei veicoli pesanti. Lo sostengono Anfia, Federauto e Unrae in un comunicato congiunto.

Leggi tutto
Sulla strada giusta

14/01/2019 - Migliora la situazione sulle strade italiane stando alle stime Aci-Istat basate sui dati preliminari relativi al periodo gennaio-giugno 2018. Gli incidenti con lesioni sono stati 82.942 (in media 460 al giorno, il 3 per cento in meno dello stesso periodo dell'anno precedente), hanno causato 1.480 morti

Leggi tutto
Bonus-malus al via dal 1° marzo

7/01/2019 - Dal 1° marzo 2019 il bonus-malus è realtà. Arrivano, infatti, gli incentivi per favorire l'acquisto di auto nuove a basso grado di emissioni di CO2 e una tassa per chi invece sceglie modelli più inquinanti.

Leggi tutto
Il mercato auto 2018 chiude negativo

6/01/2019 – Alla fine non ce l’ha fatta. Il mercato italiano dell’auto non è riuscito nel colpo di reni in extremis e deve purtroppo chiudere col segno meno.

Leggi tutto