Menu

Il mercato auto parte in quarta

3/02/2018 – Buone le premesse 2018 per il mercato auto, stando ai primi dati sull’immatricolato nel mese di gennaio. Nel mese appena concluso, in Italia si sono targate 177.822 autovetture, con un incremento sullo stesso periodo del 2017 del 3,36 per cento.

Un risultato in linea con le previsioni formulate dal Centro Studi Promotor per il mercato auto, che, dopo le crescite del 16 per cento nel 2015 e 2016, nonché il più 8 per cento dello scorso anno, nel 2018 dovrebbe salire ancora, anche se a un passo più contenuto, intorno al 4 per cento.

Il risultato di gennaio risente però negativamente dell’incertezza politica nazionale, alimentata dalle imminenti elezioni. Incertezza che ha influenzato anche le imprese, il cui indice di fiducia - in gennaio - è sceso a quota 105,6 punti da 108,7 di dicembre. Più contenuta invece la contrazione per il clima di fiducia sul fronte consumatori, che da 116,6 scende a 115,5.

La fiducia degli operatori auto – da contro - cala di 5,3 punti, passando dai 44,6 di dicembre ai 39,3 di gennaio ed è causata anche dal mancato rinnovo dei superammortamenti per l’acquisto di autovetture strumentali.

In ogni caso, il Centro Studi Promotor stima 2.050.000 immatricolazioni nel 2018 e 2.200.000 nel 2019.

Vedremo se sarà affettivamente così.

In primo piano
L’elettrico decollerà dopo il 2025

15/08/2018 – Ci sarà d’aspettare il 2025 affinché la trazione elettrica spicchi definitivamente il volo.

Leggi tutto
Mercato ricambi in crescita

12/08/2018 - Secondo i dati del ‘Barometro aftermarket’, una rilevazione statistica interna al gruppo Componenti dell’Anfia che fornisce un’indicazione sull’andamento del mercato dei ricambi auto, il fatturato aftermarket registra un incremento del 2,3 per cento nel primo semestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, che invece era in calo dell’1,8 se paragonato al semestre omologo del 2016.

Leggi tutto
Mani sul volante

6/08/2018 – In Italia c’è ancora molto da fare sul versante della sicurezza stradale. A dirlo sono i numeri: i dati Aci/Istat diffusi gli scorsi giorni denunciano un incremento dei morti in seguito a incidente del 2,9 per cento nell’ultimo anno: 3.378 contro i 3.283 del 2016. Colpa soprattutto della velocità eccessiva e dell’utilizzo indiscriminato di apparecchiature tecnologiche anche al volante.

Leggi tutto
Gli italiani non rinunciano all’auto

3/08/2018 - Tra gli italiani e le automobili è vero amore. Nonostante i proclami contro le quattro ruote nella Penisola continua a crescere il tasso di motorizzazione, ossia il numero di autovetture circolanti ogni 1.000 abitanti: dal 2013 al 2016 è passato da 608 a 625, segnando un più 2,8%.

Leggi tutto