Menu

Con i pneus si fa strada

5/06/2018 - Un bel business quello dei pneumatici in Italia. Secondo uno studio della GfK, società di ricerca, nel 2017 il settore dei gommisti specialisti nella Penisola ha generato un valore di quasi 2 miliardi di euro, in crescita del 3,6 per cento rispetto all’anno precedente. I numeri, sono stati diffusi da Federpneus (Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici).

Complessivamente il canale distributivo dei gommisti specialisti ha piazzato sul mercato 21 milioni di pneumatici per vetture, Suv e veicoli commerciali leggeri, lo 0,3% in più del 2016. I pneumatici vettura si confermano il principale segmento con una quota dell’86%. Seguono quelli per i Suv con un 7,3% e quelli per gli lcv che rappresentano il 6,7% del totale.

A fare la parte del leone sono sempre gli estivi che passano, però, dal 64,4% del 2016 al 60,6 dell’ultimo anno. Chi ci guadagna? Gli 'all season' (o quattro stagioni) che hanno chiuso il 2017 con una quota di mercato del 12,7% (+2,8 punti percentuali sul 2016) e gli invernali che si sono però accontentati di una crescita ben più contenuta, dal 25,7% al 26,6%.

 

In primo piano
Giovani talenti cercasi

16/02/2019 – Come ogni anno, anche per questo 2019 Bentley apre le porte ai giovani, dando il via alla campagna di apprendistato per ben cinquantuno posizioni che verranno attivate in autunno.

Leggi tutto
Codice della Strada, (forse) si cambia

14/02/2014 - In questi giorni si fa un gran parlare di biciclette contromano, velocità massima elevata a 150 chilometri orari sulle autostrade. E ancora, divieto di fumo alla guida. Attenzione, però: si tratta solo di proposte di legge di modifica al Codice della Strada,

Leggi tutto
Italia ultima nel recupero veicoli

9/02/2019 – Ebbene sì, siamo fanalino di coda anche sul fronte dei rottami. Secondo i numeri di Eurostat, aggiornati però al lontano 2016, il Bel Paese riciclerebbe in maniera ecocompatibile solo l’82,6 per cento delle parti che compongono un autoveicolo a fine vita.

Leggi tutto
Partenza in negativo

5/02/2019 - Il 2019 parte con il segno negativo per le auto in Italia. Stando ai dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le immatricolazioni a gennaio si sono fermate a quota 164.864 unità che indicano un calo del 7,6% rispetto a un anno fa.

Leggi tutto