Menu

Toyota richiama ancora

15/09/2019 – Sembra essere senza fine l’affaire Toyota-Takata. Sono trascorsi ormai alcuni anni dalla scoperta dei gravi problemi agli airbag prodotti appunto da Takata per numerose case automobilistiche del mondo e, nonostante sia fallito nell’estate del 2017, il fornitore nipponico continua a far parlare – nel male – di sé, probabilmente a causa di ricambi sempre difettosi utilizzati come rimpiazzo su veicoli già richiamati.

Tanto che per l’ennesima volta Toyota è costretta a ‘riportare seco’ alcuni suoi modelli. Per ora, dicono, commercializzati solo negli Stati Uniti e Giappone, ossia le Corolla prodotte tra il 2003 e il 2008, nonché le Matrix costruite nel periodo 2005-2008. In totale, 119mila veicoli che comunque erano già stati richiamati e sottoposti a sostituzione di alcuni componenti: insomma, dopo il danno la beffa.

Toyota tiene però a specificare che il richiamo attuale è relativo ad altri componenti difettosi, che comunque inficiano anch’essi il corretto funzionamento dell’airbag, stavolta del passeggero. Entro fine ottobre, la Casa di Tokyo notificherà ai proprietari dei veicoli coinvolti l‘invito a passare in officina. Per la terza volta.

In primo piano
Mobilità on-demand nel futuro

5/12/2019 - Niente paura per chi ha fatto delle auto il suo business. Le quattro ruote non sembrano destinate a perdere popolarità nonostante i mutamenti nell’ambito della mobilità. È quanto sostiene il report The Road Ahead: The Future of Mobility Report, realizzato da Avis Budget Group attraverso

Leggi tutto
Audi, cambio della guardia

1/12/2019 – Altro cambio eccellente all’interno del Gruppo Volkswagen. Stavolta, a traslocare dai piani alti è niente meno che Bram Schot, dal 2011 nel Gruppo con vari incarichi fino a diventare prima Presidente del Consiglio d’amministrazione e quindi – dal 1° gennaio di quest’anno - anche Ceo di Audi (nonché di Lamborghini, Ducati e Italdesign), posizione da lui ricoperta ad interim già da giugno del 2018.

Leggi tutto
Un affare da 566 miliardi

29/11/2019 – Un mercato in forte crescita quello dell’aftermarket automobilistico a livello mondiale. Lo dice uno studio effettuato da Stern Stewart e Qvartz ripreso dall’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Nuove etichettature per le gomme

24/11/2019 – Lo scorso 13 novembre è stato trovato l’accordo politico fra Parlamento Europeo, Consiglio e Commissione per migliorare l’etichettatura degli pneumatici già presente all’interno dell’Unione, permettendo così ai consumatori di fare scelte più consapevoli.

Leggi tutto