Menu

Il mercato non decolla

4/10/2019 - Dopo 3 mesi di flessioni torna a crescere il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni hanno toccato 142.136 unità segnando un più 13,4 per cento rispetto a settembre 2018. Rimane però negativo il consuntivo dei primi nove mesi con 1.467.668 immatricolazioni totali che indicano un calo dell’1,6 per cento sullo stesso periodo 2018.

“Interventi urgenti – ha dichiarato Michele Crisci, Presidente di Unrae – sono necessari per svecchiare il nostro parco circolante che presenta un’anzianità media fra le più elevate in Europa. Secondo le ultime elaborazioni del nostro Centro Studi e Statistiche su un totale al 30 giugno di 38.190.000 vetture circolanti, il 31,3 per cento è rispondente alle Direttive di emissione ante Euro 4 e quindi ha più di 14 anni di età. Al nuovo Governo che si è appena insediato intendiamo portare una serie di proposte concrete e strutturate che stiamo perfezionando, con un orizzonte temporale di medio termine e l’obiettivo primario di svecchiare in modo accelerato il nostro parco circolante nelle fasce da Euro 0 a Euro 3”.

Continua a crescere il peso delle vetture a benzina che chiudono i primi nove mesi con una quota del 43,6 per cento, superiore a quella delle diesel che si fermano al 41,3 per cento. Il Gpl recupera circa la metà dei volumi con un 7,2 per cento. In forte crescita il metano all’1,8 nei primi 9 mesi. Le autovetture ibride detengono uno share del 5,6 per e le elettriche archiviano il periodo con uno 0,5 per cento.

I trasferimenti di proprietà al netto delle minivolture hanno registrato un andamento in linea con settembre 2018 con 338.957 unità. Nei primi 9 mesi dell’anno i passaggi sono stati 3.131.638, il 4,9 per cento in meno rispetto a gennaio-settembre di un anno fa.

In primo piano
Consumi di carburanti in calo

16/02/2020 – Sono 58 i miliardi di euro spesi in Italia nel 2019 da automobilisti e imprese per l’acquisto di carburanti per autotrazione.

Leggi tutto
Scattanti per il bonus

14/02/2014 - Trenta euro di bonus per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono ma solo per i più veloci. Lo Stato italiano, infatti, per questa operazione ha stanziato 15,1 milioni di euro per il 2019 e 5 milioni per il 2020, sufficienti a soddisfare 670 mila richieste,

Leggi tutto
Coronavirus colpisce anche l’auto

10/02/2020 – Senza sosta le cattive notizie in merito all’infezione da Coronavirus che sta affliggendo la Cina. Oltre che per gli esseri umani, questa epidemia si sta dimostrando dannosa anche per il mondo dell’industria, in particolare quella elettronica e automotive.

Leggi tutto
L’auto soffre

7/02/2020 – Inizio di anno in negativo per il mercato auto. Secondo i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le immatricolazioni a Gennaio si sono fermate a quota 155.528 unità, il 5,9 per cento in meno rispetto allo stesso mese 2019 che già aveva dovuto fare i conti con una flessione di oltre il 7 per cento sull’anno prima.

Leggi tutto