Menu

I soccorsi per una foratura

2/02/2019 – Un po’ c’era d’aspettarselo, vista la tendenza imperante a eliminare la ruota di scorta nelle auto di nuova generazione. Un trend che parte da lontano, quando la classica quinta ruota (quella di ricambio, appunto) uguale alle altre quattro installate a bordo lasciò il posto al ruotino prima, al poco affidabile tire-fit di serie poi e a quello opzionale ora.

Insomma un minus che ha portato la foratura dello pneumatico a essere tra le principali cause di richiesta del soccorso stradale degli italiani, nell’ordine dopo i problemi d’avviamento, i guasti al motore e le batterie scariche: lo rivela una recente indagine di Europ Assistance Italia, basata su rilevazioni effettuate nel 2017-2018.

L’anno scorso, forature e perdite di pressione dovute a ruote danneggiate hanno rappresentato da sole il 6 per cento delle richieste d’intervento, in aumento rispetto al 2017 che s’era assestato sul 4,4 per cento del totale chiamate.

A complicare la vita degli utenti non sarebbe solo l’assenza della ‘scorta’, ma anche la poca dimestichezza con gli eventuali attrezzi in dotazione, la sempre maggiore dimensione delle ruote e perfino la presenza - su alcuni veicoli - di tappi copribullone non estraibili utilizzando gli attrezzi di bordo.

In primo piano
Il flop dei pick-up premium

17/08/2019 - Tra i costruttori, qualcuno credeva d’inaugurare un nuovo filone capace di contrastare il calo generale delle vendite, così come successe coi Suv, alla fine diventati leader del mercato automobilistico.

Leggi tutto
Ibride in forse per Gm e Vw

14/08/2019 – Molto più che ‘rumors’ quelli provenienti dagli Usa, dove ormai si fanno insistenti le notizie su una possibile rinuncia alla produzione di veicoli ibridi da parte sia della locale General Motors sia della tedesca Volkswagen.

Leggi tutto
Non abbassare la guardia

7/08/20189 - Meno incidenti (172.344, -1,5 per cento), meno morti (3.325, -1,6 per cento), e meno feriti (242.621, -1,7 per cento) sulle strade italiane nel 2018. Lo rivela il Rapporto Aci-Istat sull’incidentalità stradale. Non è però tutto oro quello che luccica.

Leggi tutto
Il mercato auto non inverte la rotta

4/08/2019 – Un luglio sostanzialmente stabile per il mercato auto in Italia: il settimo mese dell’anno si è, infatti, chiuso con 152.800 immatricolazioni. Rimane negativo il cumulato dei primi 7 mesi, con 1.235.698 che indicano una flessione di circa il 3,1 per cento sull’anno precedente.

Leggi tutto