Menu

Dieselgate, Daimler sanzionata

29/09/2019 – Per la ‘faccenda’ del cosiddetto Dieselgate, il Pubblico Ministero del Tribunale di Stoccarda, lo scorso 24 settembre, ha comminato a Daimler Ag una sanzione di ben 870 milioni di euro: 866 come parte ‘restitutoria’ e 4 per la violazione.

Nel dettaglio e ai sensi della Sezione 30 par. 1, 130 cpv. 1 della Legge sui Reati Amministrativi, l’ammenda è conseguenza della “violazione colposa dei doveri di vigilanza in materia di certificazione dei veicoli, in relazione a deviazioni dai requisiti normativi in ​​alcuni veicoli Mercedes-Benz”. Violazione colposa relativa al 2008 e in via definitiva attribuita al livello dei capi reparto. Per cui Daimler Ag rinuncerà a intraprendere azioni legali contro la multa, impegnandosi a versare quanto richiesto nei tempi stabiliti.

Una somma cospicua che, stando a quanto comunicato dal konzern teutonico, non comporterà – nel terzo trimestre 2019 - un rilevante effetto negativo aggiuntivo sulla previsione degli utili societari ufficialmente pubblicate.

In primo piano
Consumi di carburanti in calo

16/02/2020 – Sono 58 i miliardi di euro spesi in Italia nel 2019 da automobilisti e imprese per l’acquisto di carburanti per autotrazione.

Leggi tutto
Scattanti per il bonus

14/02/2014 - Trenta euro di bonus per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono ma solo per i più veloci. Lo Stato italiano, infatti, per questa operazione ha stanziato 15,1 milioni di euro per il 2019 e 5 milioni per il 2020, sufficienti a soddisfare 670 mila richieste,

Leggi tutto
Coronavirus colpisce anche l’auto

10/02/2020 – Senza sosta le cattive notizie in merito all’infezione da Coronavirus che sta affliggendo la Cina. Oltre che per gli esseri umani, questa epidemia si sta dimostrando dannosa anche per il mondo dell’industria, in particolare quella elettronica e automotive.

Leggi tutto
L’auto soffre

7/02/2020 – Inizio di anno in negativo per il mercato auto. Secondo i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le immatricolazioni a Gennaio si sono fermate a quota 155.528 unità, il 5,9 per cento in meno rispetto allo stesso mese 2019 che già aveva dovuto fare i conti con una flessione di oltre il 7 per cento sull’anno prima.

Leggi tutto