Menu

Caterpillar investe in Fisker

28/10/2018 – Sotto certi aspetti una notizia bomba, che potrebbe riportare in pole position nella corsa alla trazione elettrica la californiana Fisker, assurta agli onori della cronaca circa un decennio fa per la rivoluzionaria berlina sportiva Karma. Che, de facto, anticipò Tesla, ma che finì ben presto la sua carriera stante (anche) il fallimento della fabbrica finlandese incaricata della sua produzione.

La novità di questi giorni è che il colosso statunitense Caterpillar, o meglio il suo braccio di venture capital, investirà nell’azienda di Henrik Fisker, attualmente impegnata con la vettura EvMotion e gli shuttle a guida autonoma Orbit: quanto sia l’investimento, ancora però non si sa. A interessare il re del macchine movimento terra - ma non solo -, la tecnologia delle batterie a stato solido dei californiani, in arrivo forse nel 2020, dopo una serie infinita di ritardi.

Fisker invece beneficerebbe, oltre che dei danari, della forza commerciale e notorietà mondiale di Caterpillar, attualmente uno dei gruppi automotive più ricchi e conosciuti del pianeta.

In primo piano
Service Day, buona la prima

18/11/2018 - Grande successo la prima edizione di Service Day, l’evento ideato da AsConAuto e Quintegia per accendere i riflettori sul post vendita. I padiglioni del Brixia forum di Brescia, che per tre giorni è diventata capitale del service, hanno accolto migliaia di operatori tra meccanici, carrozzieri, magazzinieri e dealer provenienti da tutta Italia.

Leggi tutto
Meno CO2 nell’aria

14/11/2018 - Auto sempre più amiche dell’ambiente. Dal 2008 al 2017, il livello medio delle emissioni di CO2 per vetture di nuova immatricolazione in Italia si è ridotto costantemente passando da 144,3 a 112,4 grammi di CO2 per km nel 2017.

Leggi tutto
Il ‘ritorno’ di Opel

11/11/2018 – A un anno dal varo del piano strategico ‘Pace’, ideato per salvare dal baratro il marchio, Opel – ormai parte del gruppo francese Psa – sembra essere sulla strada giusta.

Leggi tutto
Non abbassare la guardia

8/11/2018 – Sono le strade urbane quelle che fanno da scenario alla maggior parte degli incidenti che avvengono in Italia, ben il 70 per cento. È solo uno dei numeri contenuti in ‘Localizzazione degli incidenti stradali 2017’, lo studio, realizzato da Aci che analizza i 36.560 incidenti (1.228 mortali), 1.359 decessi e 58.967 feriti, avvenuti su circa 55.000 chilometri di strade del Belpaese.

Leggi tutto