Menu

Bonus-malus al via dal 1° marzo

7/01/2019 - Dal 1° marzo 2019 il bonus-malus è realtà. Arrivano, infatti, gli incentivi per favorire l'acquisto di auto nuove a basso grado di emissioni di CO2 e una tassa per chi, invece, sceglie modelli più inquinanti. Misure che dovrebbero rimanere in vigore fino al 31 dicembre 2021 e che favoriscono innanzitutto le elettriche e comunque le diesel rispetto alle benzina.

Per chi opta per auto con emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km (in pratica elettriche o ibride plug-in) fino a 50.000 euro, Iva esclusa, è previsto uno sconto fino a 6.000 euro. Nel dettaglio, da 0 a 20 g/km di CO2 il bonus è di 6.000 euro a fronte di una rottamazione o di 4.000 euro senza. Da 21 a 70 g/km di CO2 è invece di 2.500 euro con rottamazione o 1.500 euro senza.

Al contrario per chi acquista auto che oltrepassano i 160 g/km di CO2 la sovrattassa minima è di 1.100 euro per la fascia di emissioni 161-175 g/km. Tra i 176 e i 200 g/km si dovranno versare 1.600 euro aggiuntivi e da 201 a 250 g/km 2.000 euro. Infine, le supercar dovranno sborsare 2.500 euro in più.

La manovra prevede anche lo sgravio fiscale per l’acquisto di colonnine di ricarica, fino a 3.000 euro in 10 anni.

Si attende ora il decreto ministeriale e le circolari che chiariranno le modalità attuative.

 

In primo piano
Revisioni pesanti, si apre ai privati

15/01/2019 - La Legge di Bilancio 2019, di recente approvazione, interviene positivamente sulla materia delle revisioni dei veicoli pesanti. Lo sostengono Anfia, Federauto e Unrae in un comunicato congiunto.

Leggi tutto
Sulla strada giusta

14/01/2019 - Migliora la situazione sulle strade italiane stando alle stime Aci-Istat basate sui dati preliminari relativi al periodo gennaio-giugno 2018. Gli incidenti con lesioni sono stati 82.942 (in media 460 al giorno, il 3 per cento in meno dello stesso periodo dell'anno precedente), hanno causato 1.480 morti

Leggi tutto
Bonus-malus al via dal 1° marzo

7/01/2019 - Dal 1° marzo 2019 il bonus-malus è realtà. Arrivano, infatti, gli incentivi per favorire l'acquisto di auto nuove a basso grado di emissioni di CO2 e una tassa per chi invece sceglie modelli più inquinanti.

Leggi tutto
Il mercato auto 2018 chiude negativo

6/01/2019 – Alla fine non ce l’ha fatta. Il mercato italiano dell’auto non è riuscito nel colpo di reni in extremis e deve purtroppo chiudere col segno meno.

Leggi tutto