Menu

Volvo Cars assume. In Svezia

3/09/2016 – In tempi di crisi, chi assume fa notizia. Come Volvo Cars, che è in procinto di avviare una delle più vaste campagne di assunzioni nell’area ingegneristica dei suoi ottantanove anni di storia per supportare lo sviluppo dei futuri dispositivi di sicurezza, dei sistemi di guida autonoma e di trazione elettrica.

Nei prossimi dodici mesi, l’azienda svedese assumerà circa quattrocento ingegneri, in particolare nell’area dello sviluppo dei software. La maggior parte dei neoassunti lavorerà nella divisione ricerca & sviluppo, presso la sede centrale del marchio, in quel di Göteborg (Svezia).

A ciò si aggiunge l’imminente apertura di un ulteriore centro di ricerca & sviluppo nella città universitaria di Lund, nel Sud del paese, presso il quale i primi trentacinque nuovi assunti inizieranno a lavorare già a partire da questo mese.

Con questa massiccia campagna di assunzioni, Volvo intende rafforzare ulteriormente il distretto automobilistico della Svezia occidentale, trasformandolo in un centro emergente per la definizione di software in ambito automobilistico. Volvo sta investendo in modo significativo in nuove tecnologie nelle aree della guida autonoma, della sicurezza attiva e dell’elettrificazione, sottolineando l’esigenza di una costante ricerca dei migliori talenti nell’area del software engineering.

Chi è interessato, si faccia sotto.

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto