Menu

Visto si stampi

2/09/2017 – Addio a magazzini giganteschi zeppi di ricambi polverosi. Il futuro, anzi, il presente dei pezzi di ricambio per autoveicoli è la stampa 3D. Anche di quelli in metallo ovviamente.

A lanciare sul mercato il primo pezzo metallico – nel caso in alluminio - realizzato su ordinazione, con apposite stampanti 3D collegate al computer, è il settore veicoli industriali di Mercedes-Benz: si tratta di una copertura del termostato per i modelli di mezzi pesanti e Unimog ormai fuori produzione.

Nella divisione Customer Services & Parts di Mercedes-Benz Trucks, la stampa 3D automotive è stata introdotta con grande successo un anno fa. Da allora, i ricercatori e i pre-sviluppatori del gruppo Daimler hanno lavorato per migliorare l’impiego della moderna stampa 3D nell’ambito dei ricambi in materiale sintetico e per ampliarla a quelli metallici richiesti raramente, pertanto tenuti malvolentieri in stock.

La stampa metallica in 3D si distingue per l’eccellente resistenza sia ai carichi di lavoro sia al calore e i pezzi possono essere prodotti con qualsiasi geometria nonché quantità, con la semplice ‘pressione di un pulsante’. I ricambi stampati in 3D hanno una densità pari pressoché al 100 per cento e una purezza maggiore rispetto ai componenti convenzionali in alluminio stampati a iniezione. Diversamente da quanto avviene per i materiali sintetici, dove si privilegia la sinterizzazione laser selettiva, per la stampa 3D dei pezzi metallici viene utilizzato il metodo della fusione laser selettiva. Ottima per realizzare elementi in metallo del motore e nei gruppi di raffreddamento o elementi destinati a cambi, assali e autotelai. Una metodologia che evita anche elevati costi di sviluppo e/o l’acquisto di attrezzi speciali.

In primo piano
Io non ho paura

18/07/2018 - Gli italiani non sono spaventati all’idea di salire su una vettura a guida autonoma. Lo rivela la ricerca “2018 Global Automotive Consumer study” svolta da Deloitte nei primi mesi del 2018. Solo il 30 per cento degli intervistati avrebbe delle remore, percentuale che sale al 37 per cento per i francesi, al 45 per i consumatori tedeschi, al 49 per quelli britannici e al 54 per i belgi.

Leggi tutto
Vacanze Sicure 2018, dati allarmanti

14/07/2018 – Cattive notizie dall’ultima edizione di Vacanze Sicure, l’indagine annuale (oggi alla sua quindicesima edizione) effettuata dalla Polizia Stradale e promossa da Assogomma in tandem con Federpneus.

Leggi tutto
30,9 miliardi per la cura dell’auto

10/07/2018 - Nell’ultimo anno gli italiani hanno speso 30,9 miliardi per la manutenzione e la riparazione delle loro autovetture, il 4,8% in più rispetto al 2016. È quanto emerge da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec

Leggi tutto
Fca dice addio alla Punto

8/07/2018 – L’11 agosto di quest’anno, dalla linea produzione Fca di Melfi in provincia di Potenza uscirà l’ultima Punto.

Leggi tutto