Menu

Un film per smanettoni

9/04/2016 - Una pellicola tutta italiana per chi ha le benzina nelle vene. È 'Veloce come il vento', il film ispirato a una storia vera che segna - dopo lunghissimo tempo - il ritorno del cinema nostrano nel mondo delle corse e dei piccoli preparatori.

Girato tra Imola, Matera e i circuiti di Monza, Mugello e Vallelunga, vede Stefano Accorsi vestire i panni di Loris De Martino, un tormentato ma talentuoso ex pilota di rally finito nel tunnel della droga. Accanto a lui la giovanissima debuttante Matilda De Angelis, che nel film impersona la sorella diciassettenne Giulia, anch'essa pilota, del Campionato italiano Gt però.

Tra le numerose vetture protagoniste del film, insieme alle Lamborghini alle Porsche e alle Ferrari anche un autentico pezzo da museo, una mitica Peugeot 205 Turbo 16 Gruppo B originale - Campione del mondo rally nel 1985 e '86 - proveniente direttamente dal Musée de l'Aventure Peugeot di Sochaux, che viene utilizzata da Accorsi per partecipare a una corsa clandestina. A spiegare i trucchi del volante sia ad Accorsi sia alla giovanissima De Angelis niente meno che Paolo Andreucci, nove volte campione italiano rally.

Nelle sale dal 7 aprile scorso.

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto