Menu

Un circolante datato

28/06/2016 –In Italia le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione a maggio sono cresciute del 2,6 per cento rispetto allo stesso mese del 2015. Il consuntivo dei primi cinque mesi del 2016 evidenzia una sostanziale parità rispetto a gennaio-maggio dello scorso anno: 39.050.835 tonnellate contro 38.994.282. Entrando nel dettaglio si può notare che mentre le emissioni di CO2 derivate dal consumo di gasolio (pari al 75, 0 per cento del totale circa) vedono un incremento dello 0,7 per cento, quelle derivate dalla benzina flettono dell’1,4.

I dati sono stati elaborati dal Centro Ricerche Continental su informazioni fornite dal Ministero dello Sviluppo Economico.

L’andamento delle emissioni nella prima parte dell’anno è stato altamente discontinuo: è quindi, difficile, difficile individuare una tendenza che possa aiutare ad anticipare l’evoluzione della situazione nel resto dell’anno. Certo è che visto che il parco veicolare continua ad aumentare (secondo la sintesi statistica Unrae 2015 le vetture sulle nostre strade sarebbero poco meno di 36 milioni) e le percorrenze italiane medie rimangono pressoché invariate, si registrano benefici dovuti alla diffusione di veicoli Euro 5 ed Euro 6: i primi ora contribuiscono al totale con un 20,2 per cento, i secondi (elettrici compresi) con un 4,0.

Sono però ancora troppi gli Euro 0, 1 e 2 in circolazione: circa una vettura su quattro.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto