Menu

Tre su quattro al lavoro in auto

26/09/2016 - In Italia al lavoro si va soprattutto con l’auto. Secondo un’elaborazione di Federpneus (Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici) basata su dati Istat, ogni giorno 15,6 milioni di persone utilizzano la vettura come conducenti o passeggeri per raggiungere il proprio luogo di lavoro. Un numero tre volte superiore rispetto a quello di coloro che, invece, utilizzano abitualmente mezzi di trasporto alternativi (treno, metropolitana, tram, autobus, corriere, navette aziendali, motocicletta, bicicletta), 4,5 milioni in tutto.

Il traffico e i costi del carburante non impediscono, quindi, agli abitanti della Penisola di continuare a preferire la quattro ruote per i loro spostamenti e non solo in quelle città dove i trasporti pubblici risultano particolarmente carenti.

Più veicoli per le strade però si traduce anche in maggiore inquinamento. Cosa fare allora? Sensibilizzate anche i vostri clienti sull’importanza di sottoporre la vettura a controlli regolari per verificarne il corretto funzionamento di tutte le sue parti. La manutenzione è la migliore alleata sia dell’ambiente, sia della sicurezza.

In primo piano
Sulle orme dei grandi

17/02/2018 – Una ‘singolar tenzone’ all’ultimo bullone. È questo ciò che attende i concorrenti dello Scania Top Team Mini, sfida locale che s’ispira alla nota competizione internazionale per meccanici del Grifone e che si terrà martedì 20 febbraio nella sede italiana della Casa svedese.

Leggi tutto
Costi per l’assistenza in crescita

14/02/2018 - Nel 2017 i prezzi pagati per l’assistenza degli autoveicoli in Italia sono aumentati mediamente dell’1,0 per cento rispetto al 2016. La notizia è stata diffusa dall’Osservatorio Autopromotec che ha analizzato le rilevazioni mensili dell’Istat sui prezzi al consumo.

Leggi tutto
Bentley cerca nuove leve

10/02/2018 – Al via anche quest’anno la campagna Bentley (gruppo Volkswagen) per l’assunzione di nuovi giovani talenti in tutto il mondo.

Leggi tutto
Obiettivo centrato con tre anni di anticipo

5/02/2017 - I veicoli elettrici non decollano in Italia ma in altre parti del mondo le cose sembrano andare decisamente meglio tanto che un costruttore come Toyota che ha puntato sulle zero emission, ha raggiunto il suo target 2020 con ben tre anni di anticipo.

Leggi tutto