Menu

Ricarica senza fili

21/05/2017 – Potrebbe essere una delle soluzioni per dare un boost alla diffusione dei veicoli elettrici. Si tratta di un sistema che permette di ricaricare le batterie in movimento, ideato da un terzetto di aziende costituito da Qualcomm Technologies, Vedecom e Renault.

Realizzato nell’ambito del progetto eurofinanziato Fabric (lo stanziamento Ue è di nove milioni di euro), ha portato alla costruzione – nei pressi di Versailles, Francia - di una corsia sperimentale lunga 100 metri, sulla quale è stata fatta viaggiare, simultaneamente nei due sensi di marcia, una coppia di furgonette Renault Kangoo Z.E.: il sistema s’è dimostrato in grado di ricaricare 20 kW in movimento, anche viaggiando a 100 orari di velocità massima.

Lanciato nel gennaio 2014, il progetto Fabric (pressappoco acronimo di ‘Analisi di fattibilità e sviluppo di soluzioni per la ricarica su strada dei veicoli elettrici futuri’) è organizzato da un consorzio di venticinque partner provenienti da nove paesi europei e annovera case automobilistiche, produttori di ricambi, fornitori di servizi e organismi di ricerca nei settori delle infrastrutture automobilistiche, stradali ed energetiche. L'obiettivo è effettuare un’analisi di fattibilità della ricarica dinamica in modalità wireless dei veicoli elettrici, per ampliarne così la gamma.

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto