Menu

Revisioni auto in calo

15/10/2016 - Secondo quanto calcolato dall’Osservatorio Autopromotec, sono oltre 1 miliardo e 422 milioni gli euro spesi nel primo semestre di quest’anno, dagli italiani, per far revisionare l’auto presso le officine private autorizzate. Ossia in calo del 6,7 per cento rispetto ai primi sei mesi del 2015, quando la spesa per le stesse ammontava a più di 1 miliardo e 524 milioni.

La cifra spesa comprende sia il pagamento della tariffa fissata per le revisioni sia il costo per le cosiddette operazioni di prerevisione, cioè le manutenzioni e riparazioni indispensabili al fine di porre i veicoli in condizione di superare i controlli: costo che ammonta a 932,4 milioni di euro.

Il calo è dovuto soprattutto alla diminuzione degli autoveicoli revisionati, che sono stati 7.472.659 nei primi sei mesi del 2016, contro i 7.524.120 dello stesso periodo targato 2015 (-0,7 per cento). Per le prerevisioni, invece, la spesa è calata in maniera più consistente, stante – secondo gli indici Istat - una diminuzione dei costi delle operazioni di manutenzione e riparazione.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto