Menu

Più usate che nuove

6/01/2017 - Mercato auto italiano in recupero nell’anno appena chiuso. Con l’usato che addirittura sopravanza la vendita del nuovo. Solo a dicembre, infatti, i passaggi di proprietà delle quatto ruote - escluse le minivolture - hanno fatto segnare un incremento mensile del 2,7 per cento.

Secondo un’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del Pra, nel corso del 2016 ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute mediamente 153 usate, con un picco di 173 per il mese di dicembre. La crescita complessiva dell’usato durante tutto l’anno appena lasciato alle spalle è invece del 4,1 per cento.

Segno meno a dicembre, da contro, per le radiazioni di autovetture: la diminuzione è stata del 2,2 per cento rispetto all’analogo mese del 2015. Il tasso unitario di sostituzione a dicembre risulta così pari a 0,89 (ossia, ogni 100 auto immatricolate ne sono state radiate 89), mentre complessivamente il 2016 si chiude a 0,74 (100 auto nuove contro 74 demolite).

Nel 2016, però, le radiazioni di automobili hanno fatto registrare incrementi complessivi pari all’1,5 per cento.

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto