Menu

Più centri, meno revisioni (per ciascuno)

25/07/2017 - Un business, quello delle revisioni, che ha suscitato l’interesse di numerosi operatori negli ultimi anni. Non stupisce quindi che dal 2012 al 2016 in Italia il numero dei centri autorizzati sia cresciuto del 18,1 per cento (da 7.127 a 8.421). Un incremento decisamente superiore rispetto a quello delle revisioni eseguite (più 6,9 per cento, da 13.046.564 a 13.949.808), dovuto al drastico calo delle immatricolazioni di autoveicoli registrato a partire dal 2012 (meno 20,9 per cento rispetto all’anno precedente).

La conseguenza? Le revisioni medie per centro sono calate. È quanto emerge da un’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Solo nel 2016, comunque, gli italiani per sottoporre le loro auto al check obbligatorio – che mira a elevare la sicurezza sulle strade e ridurre le emissioni inquinanti - hanno speso 2,86 miliardi di euro presso i centri di revisione autorizzati.

In primo piano
Ford e Volkswagen insieme. Ma per i van

23/06/2018 – Non una joint venture, bensì un’alleanza e – almeno per ora – limitata al solo comparto dei veicoli commerciali leggeri.

Leggi tutto
Strade ancora troppo pericolose

20/06/2018 - Negli ultimi quattro anni non si registrano miglioramenti per la sicurezza stradale all’interno dell’Unione Europea e per la prima volta l’ETSC - Consiglio Europeo per la Sicurezza Stradale - non assegnerà ad alcun Paese il premio annuale per i progressi verso una mobilità responsabile.

Leggi tutto
Anfia-Convey contro la contraffazione

19/06/2018 – È partito qualche giorno fa il Progetto Pilota ‘Lotta alla contraffazione online su piattaforme di e-Commerce B2B E B2C’ che coinvolge Anfia e Convey, società leader nei servizi per la lotta alla contraffazione online.

Leggi tutto
Bmw richiama i diesel e non solo

17/06/2018 – Dovrebbero essere 11.700 le auto diesel interessate al recente richiamo indetto da Bmw.

Leggi tutto