Menu

Oltre 175 miliardi per l’auto

27/05/2017 – Comparto automotive in crescita nel Bel paese. Nel 2016, infatti, le famiglie e le imprese italiane hanno speso ben 175,8 miliardi di euro per l’acquisto di autoveicoli, tra autovetture, veicoli commerciali, industriali e bus: ossia il 2,6 per cento in più dell’anno precedente. Un incremento che addirittura sopravanza la crescita complessiva dell’economia nazionale e che incide sempre più sul Pil nostrano. La contribuzione del comparto automotive domestico al Prodotto interno lordo sale dal 10,41 per cento del 2015 al 10,50 della passata stagione.

È quanto stima l’Osservatorio Autopromotec, il quale sottolinea come tutte le voci di spesa siano aumentate, eccezion fatta per carburante e assicurazione. Esplicitando i dati, si scopre come i combustibili siano costati agli italiani ben 50,6 miliardi di euro, con un’incidenza complessiva sul totale della spesa del 28,8 per cento. Rispetto al 2015, la spesa cala però quasi del 9 per cento, grazie alla diminuzione dei prezzi alla pompa e a una contrazione nei consumi (circa l’1 per cento in meno).

Nel 2016, manutenzione e riparazioni valgono il 20,58 per cento della spesa complessiva, cioè 36,6 miliardi di euro: 3,9 per cento in più e sono la terza voce di spesa.

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto