Menu

Occhio ai limiti

25/07/2016 - Gli articoli 157 e 158 del Codice della Strada, quelli che regolamentano arresto, fermata e sosta fuori e all’interno dei centri abitati, sembrano sconosciuti a parecchi italiani. Nel 2015 sono state elevate oltre 3,240 milioni di sanzioni per queste infrazioni, oltre 3,2 milioni dalla Polizia Locale. Lo rivela il Rapporto Aci/Istat appena pubblicato. A costare caro agli abitanti della Penisola è anche il superamento dei limiti di velocità con complessive 2,555 milioni di infrazioni, il mancato possesso dei documenti di circolazione e il mancato uso di dispositivi di sicurezza (cinture, casco e sistemi di ritenuta per bambini), di lenti o l’uso improprio di telefoni cellulari o cuffie. Per la Guida in stato di ebbrezza alcolica e la Guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti Polizia Stradale, Carabinieri e Polizie Locali dei Comuni capoluogo hanno contestato complessivamente nel 2015 rispettivamente 42.857 e 4.518 violazioni. Decisamente troppe.

Secondo i dati provvisori nell’ultimo anno sulle strade italiane si sono verificati 173.892 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno provocato 3.419 vittime e 246.050 feriti.

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto