Menu

Meno pesanti sulle strade italiane

21/11/2016 - Chi ha fatto dei veicoli industriali il suo core business oggi deve fare i conti con un parco circolante meno consistente rispetto al passato. Dal 2010 al 2015, anni di profonda crisi economica a cui è seguito un pesante calo dei consumi, in Italia si sono ‘persi’ 40.000 mezzi per il trasporto merci tra autocarri, trattori, rimorchi e semirimorchi. Si è in pratica passati dai 4.390.437 ai 4.350.173 che indicano una flessione dello 0,9 per cento. I dati emergono da una elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Aci.

La situazione però non è uguale in tutte le regioni italiane: in controtendenza Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Molise che segnano, rispettivamente, un più 27,5, 5,9 e 0,6 per cento. A fare i conti con una più drastica riduzione del circolante rispetto alla media sono Umbria, Lazio e Toscana che hanno archiviato il quinquennio con un meno 13,0 per cento circa.

La regione con il parco di veicoli da lavoro più consistente è la Lombardia che ne conta oltre 733.360 che indicano un calo superiore all’11 per cento rispetto al 2010. Seguono Veneto (417.424), Emilia Romagna (416.040) e Lazio (414.935).

E in futuro? Le immatricolazioni finalmente hanno ricominciato a crescere, si può quindi prevedere un circolante stabile per i prossimi anni.

 

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto