Menu

Meno decessi sulle strade italiane

29/12/2016 – Migliorano gli indicatori della sicurezza stradale in Italia nel primo semestre 2016. Secondo i dati preliminari diffusi da Aci-Istat gli incidenti con lesioni alle persone sono diminuiti dello 0,8 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: se ne sono contati complessivamente 83.549 che hanno causato 1.466 decessi (meno 4,7 per cento su gennaio-giugno 2015) e 118.349 feriti (meno 0,5 per cento). L’indice di mortalità si attesta a 1,75 contro l’1,88 del primo semestre 2015.

Numeri particolarmente positivi visto l’incremento della mobilità e delle percorrenze stradali registrati nella prima parte dell’anno.

In autostrada si registra il calo più consistente delle vittime: meno 15,0 per cento. Strade urbane ed extraurbane fanno, invece, segnare un meno 2,0 e un meno 5,0 per cento.

Quali le infrazioni commesse maggiormente al volante dagli italiani, spesso causa di incidente? Uso del cellulare ed eccesso di velocità. Le contravvenzioni elevate dalla Polizia Stradale sono cresciute rispettivamente del 25,0 e del 22,0 per cento.

Rimane ancora lontano l’obiettivo di un dimezzamento delle vittime della strada nel decennio 2010-2020: si punta, infatti, a non superare i 985 decessi. Impossibile abbassare la guardia.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto