Menu

Le flotte le vogliono diesel

L’alimentazione più diffusa nelle flotte italiane con un 82 per cento è il diesel e anche nei prossimi anni sarà lui a fare da padrone. Lo rivela l’edizione 2016 del Barometro delle Flotte Aziendali, la ricerca di mercato internazionale del Corporate Vehicle Observatory di Arval che, ogni anno, monitora le tendenze e anticipa le evoluzioni delle scelte di mobilità professionale in Europa e in Italia.

Secondo i fleet manager italiani che hanno partecipato al sondaggio da qui al 2021 non ci sarà un decremento del diesel e si continueranno a utilizzare pure GPL e metano, che in Italia, grazie a un mix di incentivi e basso costo alla pompa, riscuotono più successo che negli altri Stati europei.

Cominciano, poi, a farsi spazio anche nelle flotte tricolore ibrido e ibrido plug-in che rimangono però delle nicchie, più che in altri Paesi del Vecchio Continente. Il 22 per cento degli intervistati ha dichiarato di avere in flotta o di volerlo inserire nei prossimi tre anni, almeno un veicolo ibrido, percentuale che scende al 13 con l’ibrido plug-in.

Poco l’appeal che esercitano i veicoli elettrici con solo il 19 per cento dei fleet manager che dichiara di utilizzare già o di avere l’intenzione di farlo nei prossimi tre anni, un veicolo a batteria. Infine, quasi sconosciute alle flotte le auto Fuel Cell Electric/Idrogeno.

 

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto