Menu

Insieme per gli elettrici

30/11/2016 - La diffusione dei veicoli elettrici passa senza dubbio attraverso la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica adeguata. Ecco perché alcuni dei colossi dell’auto che hanno deciso di puntare sulla mobilità zero emissioni si sono uniti tra loro per creare in Europa il network di ricarica più capillare al mondo. Il protocollo d’intesa è stato firmato quest’oggi da BMW Group, DaimlerChrysler, Ford Motor Company e dal Gruppo Volkswagen con Audi e Porsche. La rete offrirà livelli di potenza fino a 350 kW per consentire pieni di energia decisamente più rapidi rispetto a quelli odierni anche ai mezzi elettrici del futuro.

L’obiettivo iniziale è di 400 stazioni in Europa per il 2017 per arrivare a migliaia di punti di ricarica entro il 2020: in pratica gli automobilisti che sceglieranno una vettura elettrica potranno viaggiare sulle lunghe distanze in tutto il Vecchio Continente senza il rischio di rimanere a terra.

La rete si baserà sul sistema Combined Charging (CCS), considerata oggi la tecnologia standard.

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto