Menu

Incentivi per la rivoluzione elettrica

14/09/2017 - Si è parlato e parecchio di vetture elettriche nella giornata di apertura di Citytech, l’evento milanese dedicato alle innovazioni nella mobilità e nell’urbanistica che vede la presenza di oltre 800 visitatori tra relatori, esperti e delegati internazionali. “È ora di agire e prendere decisioni importanti per il futuro delle nostre città, - ha detto Carlo Iacovini, Board Member di Clickutility on Earth – per guidare la transizione verso un sistema di mobilità elettrica, condivisa e, dove possibile, autonoma ed integrata in una pianificazione urbanistica smart”. 

La Norvegia e l’Olanda puntano a vietare la vendita di vetture benzina e diesel già dal 2025. Gran Bretagna e Francia hanno annunciato di volerle mettere al bando dal 2040.  Una mossa simile potrebbe farla la Cina. In ogni caso la strada da percorrere è ancora molto lunga, soprattutto considerando che nel 2016 sono state immatricolate nel mondo solo 695.000 auto elettriche su 84 milioni complessive. L’Italia è un passo indietro: in assenza di incentivi e infrastrutture le auto zero emission devono accontentarsi di una quota inferiore allo 0,03 per cento.

Eppure l’offerta non manca ed è destinata a crescere in modo esponenziale nei prossimi anni: Volvo ha dichiarato di voler produrre e vendere solamente veicoli ibridi ed elettrici dal 2019, Jaguar Land Rover dal 2020. Pronte al salto elettrico anche Daimler e Bmw, oltre a Nissan, Toyota e Renault che da anni investono in questo campo.

 

 

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto