Menu

I produttori d’auto del futuro

25/06/2016 - Potrebbero essere loro, i giganti dell’Information Technology, i prossimi player del settore automotive in un futuro poi non così lontano.

Stando a quanto riportato dalla rivista economica Fortune, alcune aziende della Silicon Valley, Apple e Google in testa (ma non solo), avrebbero oggi la potenza finanziaria di papparsi in un sol boccone molti degli automaker sul mercato, trasferendo così la capitale del mondo automobilistico da Detroit (Michigan) a Palo Alto e dintorni (California).

La cosa fa ancora più pensare se consideriamo che nell’ultimo quinquennio, un’aziendina nata quasi per scherzo da una semplice App (ok, c’è dietro anche una complessa infrastruttura informatica), ossia Uber, oggi capitalizza più di General Motors e Ford. Addirittura, nella classifica delle industrie automobilistiche più ricche del mondo, Uber starebbe al quinto posto, dietro – nell’ordine – a Toyota, Daimler, Volkswagen e Bmw.

Se guardiamo invece a marchi IT più blasonati, come Google e Apple, risulta che – se volessero - Mountain View potrebbe domattina acquistare singolarmente Ford o General Motors, ma Cupertino le potrebbe far proprie entrambe, mettendoci dentro anche Fca.

Il tutto, stasera stessa.

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto