Menu

I produttori d’auto del futuro

25/06/2016 - Potrebbero essere loro, i giganti dell’Information Technology, i prossimi player del settore automotive in un futuro poi non così lontano.

Stando a quanto riportato dalla rivista economica Fortune, alcune aziende della Silicon Valley, Apple e Google in testa (ma non solo), avrebbero oggi la potenza finanziaria di papparsi in un sol boccone molti degli automaker sul mercato, trasferendo così la capitale del mondo automobilistico da Detroit (Michigan) a Palo Alto e dintorni (California).

La cosa fa ancora più pensare se consideriamo che nell’ultimo quinquennio, un’aziendina nata quasi per scherzo da una semplice App (ok, c’è dietro anche una complessa infrastruttura informatica), ossia Uber, oggi capitalizza più di General Motors e Ford. Addirittura, nella classifica delle industrie automobilistiche più ricche del mondo, Uber starebbe al quinto posto, dietro – nell’ordine – a Toyota, Daimler, Volkswagen e Bmw.

Se guardiamo invece a marchi IT più blasonati, come Google e Apple, risulta che – se volessero - Mountain View potrebbe domattina acquistare singolarmente Ford o General Motors, ma Cupertino le potrebbe far proprie entrambe, mettendoci dentro anche Fca.

Il tutto, stasera stessa.

In primo piano
Ford e Volkswagen insieme. Ma per i van

23/06/2018 – Non una joint venture, bensì un’alleanza e – almeno per ora – limitata al solo comparto dei veicoli commerciali leggeri.

Leggi tutto
Strade ancora troppo pericolose

20/06/2018 - Negli ultimi quattro anni non si registrano miglioramenti per la sicurezza stradale all’interno dell’Unione Europea e per la prima volta l’ETSC - Consiglio Europeo per la Sicurezza Stradale - non assegnerà ad alcun Paese il premio annuale per i progressi verso una mobilità responsabile.

Leggi tutto
Anfia-Convey contro la contraffazione

19/06/2018 – È partito qualche giorno fa il Progetto Pilota ‘Lotta alla contraffazione online su piattaforme di e-Commerce B2B E B2C’ che coinvolge Anfia e Convey, società leader nei servizi per la lotta alla contraffazione online.

Leggi tutto
Bmw richiama i diesel e non solo

17/06/2018 – Dovrebbero essere 11.700 le auto diesel interessate al recente richiamo indetto da Bmw.

Leggi tutto