Menu

Giulia batte quasi tutti

9/04/2017 – L’Alfa Romeo Giulia vola nelle vendite durante il mese di marzo. All’interno del segmento D, la berlina italiana è riuscita per la prima volta – sul mercato domestico - a battere rivali del calibro della Bmw Serie 3 e della Mercedes-Benz Classe C.

Nel mese da poco trascorso, Giulia mette a segno 887 nuove immatricolazioni, contro le 858 della Classe C e le 842 della Serie 3. Tutto questo con un solo tipo di carrozzeria, quella a tre volumi, mentre le rivali tedesche considerate possono contare anche sulle versioni station wagon. Versioni apprezzatissime dai connazionali, visto che della vettura ‘campionessa d’incassi’ a marzo 2017, l’Audi A4, ben 1.081 delle 1.160 vetture immatricolate sono state appunto con carrozzeria giardinetta.

Dati che fanno ben sperare i vertici del Biscione, il quale potrà contare anche sul mid Suv Stelvio, unica alternativa alla sedan: è infatti certo che la cosiddetta sportwagon non si farà, ma arriveranno un Suv più grande e uno più piccolo.

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto