Menu

Giulia è Auto Europa 2017

24/10/2016 – La migliore vettura prodotta e venduta quest’anno in Europa? L’Unione Italiana Giornalisti Automotive (Uiga) non ha avuto dubbi: il titolo, con 293 voti, è andato ad Alfa Giulia. Secondo e terzo gradino del podio, rispettivamente, a DS3 e Maserati Levante che hanno conquistato 113 e 69 voti.

L’ultima vettura italiana ad aggiudicarsi il premio è stata nel 2011 l’Alfa Romeo Giulietta.

La votazione si è svolta presso il Centro di Guida Sicura Aci-Sara tra Arese e Lainate, parallelamente a “Smart Mobility World”, ricavato proprio su quella che fu la pista dello stabilimento Alfa Romeo utilizzata per testare i nuovi modelli.

Tra le altre vetture che hanno riscosso il favore della stampa specializzata ci sono anche Peugeot 2008 con 65 voti e la Fiat Tipo con 64 preferenze. Nella top10 rientrano Kia Sportage (58 voti), Jaguar F-Pace (41), Audi A4 (38), Porsche 911 4S (31) e Volkswagen Tiguan (28).

Il premio di Auto Europa Sportiva è, invece, andato alla Ford Focus RS che con 264 voti ha superato la Ferrari GTC4 Lusso (185 preferenze).

In primo piano
Al via con gli invernali

15/11/2017 - Il 15 novembre sono scattate le ordinanze di obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo.

Leggi tutto
L’automotive italiano cresce

12/11/2017 - Secondo i dati preliminari comunicati dall’Anfia (l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), nei primi nove mesi dell’anno in corso, la produzione italiana di autovetture registra una crescita del 5 per cento (oltre 560mila vetture), mentre il totale degli autoveicoli prodotti sfiora le 860mila unità, pari a una crescita del 3,5 per cento.

Leggi tutto
Obiettivo meno 30 per cento

8/11/2017 - Pubblicato dalla Commissione Europea il secondo pacchetto mobilità che include una proposta per gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 post-2021 per le autovetture e i veicoli commerciali. Una proposta che non convince pienamente Anfia.


Leggi tutto
Tutti contro Tesla

4/11/2017 – L’obiettivo è altisonante e prevede – da qui al 2020 - l’installazione sulle grandi vie di comunicazione europee di ben quattrocento colonnine per la ricarica veloce dei veicoli elettrici.

Leggi tutto