Menu

Furti Hi-tech

3/10/2016 - Più auto connesse, più furti elettronici. Il ‘Dossier Furti d’auto: le nuove modalità hi-tech’, elaborato da LoJack Italia, azienda leader nel rilevamento e recupero di beni rubati, parla chiaro: in Europa le sottrazioni di auto portate a termine con dispositivi Hi-tech rappresentano circa il 10 per cento del totale (pari a 40.000 veicoli per un valore economico di quasi 800 milioni di euro); e quasi il 30 per cento se si considerano solo le vetture rubate di ultima generazione, ossia con meno di 5 anni). Le auto prese maggiormente di mira sono la Mercedes Serie E, Bmw Serie 3, 5, X5 e X6 e tutti i modelli Range Rover.

I ladri, insomma, hanno affinato le tecniche: altro che finestrini rotti e serrature forzate, i criminali più ingegnosi oggi non usano la forza. Con sistemi di ri-programmazione della chiave sono in grado di ottenerne una nuova anche in meno di 15 secondi.

Pure in Italia sempre più spesso vengono recuperate auto rubate che non presentano evidenti segni di effrazione, chiara testimonianza del fatto che i ladri hanno agito mettendo fuori uso elettronicamente i sistemi di protezione del veicolo.

Come proteggersi? Aggiornando i software, controllando che la vettura sia chiusa prima di allontanarsi e con un sistema di localizzazione efficace.

In primo piano
Sulle orme dei grandi

17/02/2018 – Una ‘singolar tenzone’ all’ultimo bullone. È questo ciò che attende i concorrenti dello Scania Top Team Mini, sfida locale che s’ispira alla nota competizione internazionale per meccanici del Grifone e che si terrà martedì 20 febbraio nella sede italiana della Casa svedese.

Leggi tutto
Costi per l’assistenza in crescita

14/02/2018 - Nel 2017 i prezzi pagati per l’assistenza degli autoveicoli in Italia sono aumentati mediamente dell’1,0 per cento rispetto al 2016. La notizia è stata diffusa dall’Osservatorio Autopromotec che ha analizzato le rilevazioni mensili dell’Istat sui prezzi al consumo.

Leggi tutto
Bentley cerca nuove leve

10/02/2018 – Al via anche quest’anno la campagna Bentley (gruppo Volkswagen) per l’assunzione di nuovi giovani talenti in tutto il mondo.

Leggi tutto
Obiettivo centrato con tre anni di anticipo

5/02/2017 - I veicoli elettrici non decollano in Italia ma in altre parti del mondo le cose sembrano andare decisamente meglio tanto che un costruttore come Toyota che ha puntato sulle zero emission, ha raggiunto il suo target 2020 con ben tre anni di anticipo.

Leggi tutto