Menu

Furti Hi-tech

3/10/2016 - Più auto connesse, più furti elettronici. Il ‘Dossier Furti d’auto: le nuove modalità hi-tech’, elaborato da LoJack Italia, azienda leader nel rilevamento e recupero di beni rubati, parla chiaro: in Europa le sottrazioni di auto portate a termine con dispositivi Hi-tech rappresentano circa il 10 per cento del totale (pari a 40.000 veicoli per un valore economico di quasi 800 milioni di euro); e quasi il 30 per cento se si considerano solo le vetture rubate di ultima generazione, ossia con meno di 5 anni). Le auto prese maggiormente di mira sono la Mercedes Serie E, Bmw Serie 3, 5, X5 e X6 e tutti i modelli Range Rover.

I ladri, insomma, hanno affinato le tecniche: altro che finestrini rotti e serrature forzate, i criminali più ingegnosi oggi non usano la forza. Con sistemi di ri-programmazione della chiave sono in grado di ottenerne una nuova anche in meno di 15 secondi.

Pure in Italia sempre più spesso vengono recuperate auto rubate che non presentano evidenti segni di effrazione, chiara testimonianza del fatto che i ladri hanno agito mettendo fuori uso elettronicamente i sistemi di protezione del veicolo.

Come proteggersi? Aggiornando i software, controllando che la vettura sia chiusa prima di allontanarsi e con un sistema di localizzazione efficace.

In primo piano
Vogliamo il Superammortamento

21/11/2017 – Consentire a chi acquista autovetture nuove come beni strumentali di usufruire del Superammortamento anche nel 2018. È questa, in estrema sintesi la richiesta di Anfia, Aniasa, Assilea, Federauto e Unrae in rappresentanza dell'intero settore automobilistico nazionale, e con il supporto delle Confederazioni di riferimento, Confindustria e Confcommercio.

Leggi tutto
Tesla s’allarga ai truck

19/11/2017 – Non solo auto per Tesla che, lo scorso 16 novembre, con una ventina di giorni di ritardo rispetto a quanto annunciato in prima battuta (dove essere svelato il 26 ottobre), ha mostrato al pubblico un truck elettrico.

Leggi tutto
Al via con gli invernali

15/11/2017 - Il 15 novembre sono scattate le ordinanze di obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo.

Leggi tutto
L’automotive italiano cresce

12/11/2017 - Secondo i dati preliminari comunicati dall’Anfia (l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), nei primi nove mesi dell’anno in corso, la produzione italiana di autovetture registra una crescita del 5 per cento (oltre 560mila vetture), mentre il totale degli autoveicoli prodotti sfiora le 860mila unità, pari a una crescita del 3,5 per cento.

Leggi tutto