Menu

Filtro antiparticolato anche per i benzina

7/08/2016 – Filtri antiparticolato, ossia gasoline particulate filters (GPF), anche per i motori a benzina. A introdurli per primo sarà il Gruppo Volkswagen, quasi a volersi redimere dallo scandalo del ‘dieselgate’. L’annuncio è arrivato i giorni scorsi. Dal 2017, gradualmente, tutti i motori del Gruppo a iniezione diretta TSI e TFSI ne saranno dotati. Il primo sarà, a giugno, il 1.4 TSI. Le emissioni di particolato, fa sapere la Casa tedesca, così saranno ridotte fino al 90 per cento. Entro il 2022 potrebbero essere già 7 milioni i veicoli prodotti annualmente dal Gruppo Volkswagen equipaggiati con questa tecnologia.

“Dopo averne incrementato l’efficienza – ha commentato Ulrich Eichhorn, Responsabile Ricerca e Sviluppo del Gruppo - riduciamo in modo sostenibile i livelli di emissioni dei nostri motori benzina introducendo i filtri antiparticolato di serie”.

Non si fermano nemmeno gli investimenti per ridurre ulteriormente anche le emissioni inquinanti dei Diesel. “In futuro – ha continuato Eichhorn - tutti i modelli saranno equipaggiati con la più recente ed efficiente tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction)”.

 

In primo piano
Vogliamo il Superammortamento

21/11/2017 – Consentire a chi acquista autovetture nuove come beni strumentali di usufruire del Superammortamento anche nel 2018. È questa, in estrema sintesi la richiesta di Anfia, Aniasa, Assilea, Federauto e Unrae in rappresentanza dell'intero settore automobilistico nazionale, e con il supporto delle Confederazioni di riferimento, Confindustria e Confcommercio.

Leggi tutto
Tesla s’allarga ai truck

19/11/2017 – Non solo auto per Tesla che, lo scorso 16 novembre, con una ventina di giorni di ritardo rispetto a quanto annunciato in prima battuta (dove essere svelato il 26 ottobre), ha mostrato al pubblico un truck elettrico.

Leggi tutto
Al via con gli invernali

15/11/2017 - Il 15 novembre sono scattate le ordinanze di obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo.

Leggi tutto
L’automotive italiano cresce

12/11/2017 - Secondo i dati preliminari comunicati dall’Anfia (l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), nei primi nove mesi dell’anno in corso, la produzione italiana di autovetture registra una crescita del 5 per cento (oltre 560mila vetture), mentre il totale degli autoveicoli prodotti sfiora le 860mila unità, pari a una crescita del 3,5 per cento.

Leggi tutto