Menu

Energia dall’asfalto

16/12/2016 – Un’idea tutta italiana, made in Paderno Dugnano, alle porte di Milano: quella dei rallentatori stradali che producono energia elettrica al passaggio dei veicoli.

In realtà si tratta di moduli, da un metro di lunghezza per tre di larghezza, annegati nel fondo stradale, qualsiasi esso sia, anche un passo carraio dove il via vai dei veicoli è frequente.

Si chiama Lybra e va incassato a filo strada, come fosse appunto una di quelle pese utilizzate per controllare la massa dei veicoli. Leggermente ondulato, costringe i veicoli che vi passano sopra a rallentare, ma mentre lo fanno dissipano la loro energia cinetica su degli speciali listelli che, muovendosi, trasformano il moto in altro tipo di energia, quella elettrica. Da reimmettere in rete – tipo impianto fotovoltaico – oppure utilizzabile subito per illuminare un’area qualsiasi.

Installato per la prima volta in questi giorni a Concorezzo, cittadina brianzola, è prodotto da Underground Power, una start-up pluripremiata.

In primo piano
Bmw richiama i diesel e non solo

17/06/2018 – Dovrebbero essere 11.700 le auto diesel interessate al recente richiamo indetto da Bmw.

Leggi tutto
Riflettori sul domani

12/11/2018 - Domani 13 giugno all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, si alza il sipario su Autopromotec Conference - Stati Generali 2018, una due giorni dedicata all'aftermarket automobilistico.

Leggi tutto
Richiamo per il Vito Mercedes-Benz

10/06/2018 – La Kba, l’Autorità Federale tedesca per i Trasporti, ha notificato ufficialmente a Daimler l’obbligo di effettuare un richiamo di tutti i modelli del suo commerciale Vito equipaggiati col motore diesel Euro 6 da 1,6 litri, quello fabbricato da Renault per intenderci.

Leggi tutto
Con i pneus si fa strada

5/06/2018 - Un bel business quello dei pneumatici in Italia. Secondo uno studio della GfK, società di ricerca, nel 2017 il settore dei gommisti specialisti nella Penisola ha generato un valore di quasi 2 miliardi di euro, in crescita del 3,6 per cento rispetto all’anno precedente.

Leggi tutto