Menu

Energia dall’asfalto

16/12/2016 – Un’idea tutta italiana, made in Paderno Dugnano, alle porte di Milano: quella dei rallentatori stradali che producono energia elettrica al passaggio dei veicoli.

In realtà si tratta di moduli, da un metro di lunghezza per tre di larghezza, annegati nel fondo stradale, qualsiasi esso sia, anche un passo carraio dove il via vai dei veicoli è frequente.

Si chiama Lybra e va incassato a filo strada, come fosse appunto una di quelle pese utilizzate per controllare la massa dei veicoli. Leggermente ondulato, costringe i veicoli che vi passano sopra a rallentare, ma mentre lo fanno dissipano la loro energia cinetica su degli speciali listelli che, muovendosi, trasformano il moto in altro tipo di energia, quella elettrica. Da reimmettere in rete – tipo impianto fotovoltaico – oppure utilizzabile subito per illuminare un’area qualsiasi.

Installato per la prima volta in questi giorni a Concorezzo, cittadina brianzola, è prodotto da Underground Power, una start-up pluripremiata.

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto