Menu

Elettriche, arriva la ricarica ultraveloce

30/12/2017 – Sarà l’italiana Enel a coordinare il progetto E-Via Flex-E Mobility in Italia, Francia e Spagna, che prevede – per la fine del prossimo anno - l’installazione di quattrodici stazioni di ricarica ultraveloce in Europa, otto delle quali lungo lo Stivale.

Co-finanziato al 50 per cento dalla Commissione Ue, che sborserà 6,9 milioni di euro, il progetto ha come obiettivo di sperimentare una rete che permetta ai veicoli elettrici con autonomia superiore ai 300 chilometri di percorrere lunghe distanze, contribuendo così alla diffusione delle e-car in Europa.

L’utility italiana, che metterà sul piatto 3,4 milioni di euro (in parte co-finanziati), guiderà un pool di aziende come Edf, Enedis, Verbund (fornitrici di energia elettrica), nonché Renault-Nissan e Ibil, costruttrice dei punti di ricarica con potenze comprese tra i 150 e i 350 chilowatt. La nuova rete s’affiancherà a quella di Eva+ (Electric Vehicles Arteries), sempre co-finanziata dalla Commissione Europea, cui partecipano Verbund, Renault-Nissan, Bmw e Volkswagen Group Italia.

E-Via Flex-E rientra nelle attività promosse da Enel per favorire lo sviluppo e la diffusione dei veicoli elettrici in Italia, col Piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica che promette la realizzazione di circa settemila colonnine entro il 2020, per arrivare a quattordicimila nel 2022.

Almeno nei piani.

In primo piano
Appuntamento con l’usato

17/01/2018 - Usato protagonista nella capitale. Dall’8 all’11 marzo nella Fiera di Roma va in scena VO, Veicolo d’Occasione, prima edizione italiana di uno dei saloni di maggior successo spagnoli, nato nel 1997.

Leggi tutto
Scenari da guida autonoma

14/01/2018 – Più che l’auto elettrica di per sé, potrebbe essere la guida autonoma a mutare in maniera marcata gli scenari del comparto automotive, autoriparazione compresa.

Leggi tutto
Mercato a quota 1,9 milioni

8/01/2018 - Oltre 1,9 milioni di autovetture sono state immatricolate in Italia nel 2017, il 7,9 per cento in più dell’anno precedente come da stime di Anfia e Unrae. “Nell’anno da poco concluso – ha commentato Aurelio Nervo, Presidente di Anfia - è proseguito il trend di graduale crescita avviato nel 2014 dopo sei anni consecutivi in flessione e i volumi

Leggi tutto
Toyota dice addio al diesel

7/01/2018 - A partire dal primo giorno del 2018, Toyota ha eliminato dal proprio listino autovetture tutte le motorizzazioni diesel.

Leggi tutto