Menu

E Takata va in fallimento

1/07/2017 – Ve la ricordate la vicenda della giapponese Takata? Ne scrivemmo tempo fa, riportando come i suo airbag difettosi (rischiavano d’esplodere durante la normale marcia) avessero creato non pochi grattacapi a numerosi produttori d’auto, costretti a richiami in massa dei propri veicoli.

Ora, il triste epilogo. Il produttore di airbag (e non solo di quelli) ha chiesto la procedura fallimentare in un tribunale di Tokyo, perché gli indennizzi per tale errore hanno richiesto un esborso pari a 700 milioni di dollari, portando così il ‘buco’ complessivo dell’azienda nipponica a qualcosa come oltre 8 miliardi di euro: la maggiore insolvenza mai registrata da una società del Sol Levante, che ha comportato la sua cancellazione dal listino della Borsa di Tokyo a partire da oggi.

I richiami iniziarono nel 2013 e i costi dei risarcimenti sono cresciuti così tanto da rendere impossibile una ristrutturazione del debito, visto che il Department of Transportation americano ritiene Takata responsabile di undici morti in incidenti d’auto verificati.

Così, il presidente e amministratore delegato Shigehisa Takada ha annunciato le dimissioni, mentre il ministro dell'Economia e dell'Industria giapponese Hiroshige Seko ha annunciato un piano di supporto finanziario per le piccole e medie imprese – circa centotrenta - che potrebbero risentire di questa morte ormai annunciata.

In primo piano
Io non ho paura

18/07/2018 - Gli italiani non sono spaventati all’idea di salire su una vettura a guida autonoma. Lo rivela la ricerca “2018 Global Automotive Consumer study” svolta da Deloitte nei primi mesi del 2018. Solo il 30 per cento degli intervistati avrebbe delle remore, percentuale che sale al 37 per cento per i francesi, al 45 per i consumatori tedeschi, al 49 per quelli britannici e al 54 per i belgi.

Leggi tutto
Vacanze Sicure 2018, dati allarmanti

14/07/2018 – Cattive notizie dall’ultima edizione di Vacanze Sicure, l’indagine annuale (oggi alla sua quindicesima edizione) effettuata dalla Polizia Stradale e promossa da Assogomma in tandem con Federpneus.

Leggi tutto
30,9 miliardi per la cura dell’auto

10/07/2018 - Nell’ultimo anno gli italiani hanno speso 30,9 miliardi per la manutenzione e la riparazione delle loro autovetture, il 4,8% in più rispetto al 2016. È quanto emerge da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec

Leggi tutto
Fca dice addio alla Punto

8/07/2018 – L’11 agosto di quest’anno, dalla linea produzione Fca di Melfi in provincia di Potenza uscirà l’ultima Punto.

Leggi tutto