Menu

Dopo il 4 il 6 cilindri

24/09/2017 – S’allarga la famiglia dei recenti turbodiesel automobilistici firmati da Mercedes-Benz. Dopo l’Om 654, quattro in linea da neanche due litri, scocca l’ora del sei cilindri, che non sarà più a V ma anch’esso in linea. Una decisione epocale per il marchio tedesco, che già aveva rinunciato a questa architettura qualche anno fai sui grossi propulsori camionistici.

Addio quindi al longevo Om 642 da 2.987 centimetri cubi e benvenuto all’Om 656 da 2.927, con un interasse cilindri di 90 millimetri contro i 106 del predecessore. L’alesaggio scende da 83 a 82 millimetri, mentre la corsa sale invece da 92 a 92,4 millimetri: invariato, da contro, il rapporto di compressione, sempre di 15,5:1. La potenza aumenta notevolmente, passando dai precedenti 190 kW (258 Cv) ad addirittura gli 230 (313 Cv), mentre l’incremento di coppia è intorno ai 30 Nm, a quota 650. Quanto alla costruzione, si punta su un blocco motore completamente in alluminio dentro cui viaggiano – in camicie sottoposte a trattamento Nanoslide - dei pistoni d’acciaio.

Il veicolo scelto per il battesimo della strada è la rinnovata ammiraglia Classe S, ma per l’Om 656 ci sarà un posto anche nella prossima edizione della gran coupé quattro porte Cls e perfino nei commerciali della nuova famiglia Sprinter in arrivo nel 2018.

Dotato di due valvole Egr (a bassa e ad alta pressione), il nuovo propulsore è già pronto per affrontare i futuri limiti antinquinamento che prevedono misurazioni eseguite direttamente durante la guida su strada (Real Driving Emissions).

In primo piano
Fca scommette sulle old timer

24/02/2018 – Lanciato qualche settimana fa in occasione di Automotoretrò, kermesse torinese dedicata ai veicoli d’epoca, il programma ‘Reloaded by creators’ di Fca Group, che s’allinea quindi a quanto fanno già da tempo altri costruttori – soprattutto teutonici, Mercedes-Benz in testa -, ossia occuparsi in prima persona del recupero di vecchi esemplari targati Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Abarth.

Leggi tutto
In rialzo la spesa per le revisioni

22/02/2018 - Quello delle revisioni continua a essere un bel business per chi ha scelto l’assistenza auto come professione. Nell’ultimo anno gli italiani per sottoporre a check obbligatorio le loro vetture hanno speso 2,95 miliardi di euro, il 2,8 per cento in più rispetto al 2016.

Leggi tutto
Sulle orme dei grandi

17/02/2018 – Una ‘singolar tenzone’ all’ultimo bullone. È questo ciò che attende i concorrenti dello Scania Top Team Mini, sfida locale che s’ispira alla nota competizione internazionale per meccanici del Grifone e che si terrà martedì 20 febbraio nella sede italiana della Casa svedese.

Leggi tutto
Costi per l’assistenza in crescita

14/02/2018 - Nel 2017 i prezzi pagati per l’assistenza degli autoveicoli in Italia sono aumentati mediamente dell’1,0 per cento rispetto al 2016. La notizia è stata diffusa dall’Osservatorio Autopromotec che ha analizzato le rilevazioni mensili dell’Istat sui prezzi al consumo.

Leggi tutto