Menu

Dieselgate, gli avvocati su Bosch

18/08/2016 – Ormai quella del cosiddetto ‘dieselgate’ è diventata una sorta di telenovela. Il pool di agguerritissimi avvocati che assistono i clienti statunitensi – per i quali è già stata abbozzata una proposta di risarcimento – sembrano non essere contenti di quanto promesso dal gruppo di Wolfsburg e tentano ora l’affondo nei confronti di un altro marchio teutonico: Bosch. Secondo loro correa nello sviluppo del ‘defeat device’, quel software che – già dal 1999 - permetteva di essere in regola durante i controlli delle emissioni in fase omologativa.

Ergo, stando a un documento depositato dai legali presso un tribunale di San Francisco, Bosch sarebbe stata “parte attiva in una massiccia, decennale cospirazione con Volkswagen". Perché, oltre a fornire il software, sempre secondo gli avvocati, Bosch avrebbe esercitato pure un'attività di lobby presso gli enti preposti all'omologazione negli Usa, nonché contribuito all'uso improprio dell'espressione ‘clean diesel’ negli Stati Uniti. A ciò si aggiungerebbe il supposto ‘depistaggio’ di Bosch per impedire la comprensione del vero ruolo del dispositivo, da Volkswagen internamente battezzato ‘acoustic function’…

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto