Menu

Tre, due, uno… Dealer Day

18/05/2016 - A Verona si è alzato il sipario su Automotive Dealer Day, l’evento europeo di riferimento per il mondo della distribuzione auto che anche quest’anno ha tra i suoi partner AsConAuto. E proprio il presidente dell’Associazione, Fabrizio Guidi, ha partecipato da relatore a uno dei workshop in programma nella prima giornata, ‘Il successo passa dai collaboratori’. A introdurre i lavori è stato Fabrizio Gerli del Cà Foscari Competency Centre che si è soffermato sul contratto psicologico che lega il collaboratore al datore di lavoro per concludere con le 5 regole del bravo capo (creare e comunicare una visione chiara, definire efficacemente obiettivi e aspettative, comprendere i bisogni e le motivazioni, garantire l’equità e gestire i talenti). Subito dopo ha preso la parola Fabrizio Guidi che ha voluto, invece, approfondire il legame giuridico fra queste due parti annunciando il completamento della stesura di un contratto specifico per il mondo automotive (in collaborazione con Confimea, oggi CFC, Confederazione delle Associazioni di Imprese) che tiene conto della valutazione del merito,della verifica dei risultati, della specificità degli orari nonché di un sistema provvigionale. A chiudere la sessione sono stati Roberto Nardella, Presidente di CFC, e Gabriele Bubola, del Comitato Tecnico Scientifico della Confederazione.

Il contratto collettivo attende ora solo la sottoscrizione.

E sempre durante la giornata di apertura della kermesse veronese lo stand AsConAuto ha fatto da cornice alla consegna simbolica dell’assegno da 20.000 euro donato dall’associazione alla Caritas attraverso la Fondazione Italia per il dono. A ritirarlo Tore Rossi, che da anni segue il progetto Cesea. “Con questa somma – ha dichiarato – potremo aiutare per un anno cinque persone in una situazione di forte disagio a reintrodursi nel mondo del lavoro per recuperare la loro dignità.”

Giovedì 19 maggio riflettori accesi su post vendita e usato. Appuntamento alla Fiera di Verona a partire dalle 9.30.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto