Menu

Dal 2030 stop ai motori termici

8/10/2016 – Quattrodici anni esatti da oggi e la Germania metterà fuori legge una delle sue invenzioni più famose: il motore a combustione interna.

È quanto approvato nelle ultime ore dal Bundesrat tedesco, che spera così d’influenzare l’Unione Europa affinché decida anch’essa di bandire – entro quella data – la circolazione di veicoli a motore termico sulle strade della Ue. Una speranza non così vana, visto che già in passato alcune decisioni prese in sede federale tedesca, siano poi state fatte proprie dai legislatori europei della Ue o dell’Unece .

Tra le proposte del Consiglio Federale tedesco c’è quella d’inasprire la tassazione nei confronti dei costruttori d’auto europei che non investano sulla mobilità a emissioni zero, in modo che lo sviluppo e l’introduzione di veicoli elettrici abbiano un boost. Un’idea che spiegherebbe perché tutti i costruttori tedeschi abbiano improvvisamente e inaspettatamente accelerato sul fronte della trazione elettrica, nel tentativo di colmare il gap coi francesi

Ma per rispettare gli accordi presi alla Conferenza sul clima di Parigi lo scorso anno, i tedeschi dovrebbero ridurre la CO2 emessa in atmosfera di qualcosa come il 95 per cento entro il 2030.

Una missione quasi impossibile, a meno di non spegnere appunto tutti i motori.

E non solo quelli.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto