Menu

Contraffatti fanno male

25/3/2016 - I ricambi contraffatti mettono a rischio la sicurezza sulle strade e danneggiano l'erario nonché l'occupazione. A sostenerlo è l'Osservatorio Autopromotec che si è basato proprio sulle rilevazioni AsConAuto. Se nel nostro Paese nessuno utilizzasse più ricambi auto contraffatti si guadagnerebbero qualcosa come 1.500 nuovi posti di lavoro e nelle casse delle Stato entrerebbero almeno 51 milioni di euro in più in imposte indirette. Non solo. La produzione di questi componenti spesso non rispetta le normative ambientali previste e mette dunque a rischio anche la sostenibilità.

L'invito, quindi, è quello di rivolgersi sempre a rivenditori autorizzati che sono in grado di offrire le giuste garanzie sui prodotti e di aiutare il consumatore nella scelta delle diverse tipologie di ricambi certificati e sicuri presenti sul mercato.

Rimane poi da combattere la contraffazione. Ma come? È indispensabile che tutti gli attori della filiera commerciale siano impegnati in questa battaglia che è prima di tutto una battaglia per la sicurezza.

Ricordiamo che per coloro che commercializzano beni contraffatti, la legge italiana prevede pene particolarmente severe che includono l'arresto da sei mesi ad un anno, oltre al pagamento di un'ammenda da 10.000 a 50.000 euro (art. 112, comma 1, Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 "Codice del Consumo", Ministero delle Attività Produttive).

In primo piano
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto
La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con una riduzione degli adempimenti.

Leggi tutto