Menu

Chi aspetta… paga

21/03/2016 - Aspettare che l'auto presenti un guasto per varcare la porta dell'officina può costare molto caro. Lo rivela la Guida "Operation & Maintenance. Best Practises" del Federal Energy Management Program, il programma di sostenibilità e contenimento dei consumi di energia e di petrolio del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti. Di contro, la manutenzione preventiva dell'auto consentirebbe risparmi fino al 18 per cento dei costi di manutenzione. Non solo: favorirebbe l'allungamento del ciclo di vita della vettura e manterrebbe inalterato il livello di sicurezza.

A rendere noti i risultati della ricerca è stato l'Osservatorio Autopromotec, struttura di ricerca della più specializzata rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico. La notizia è senza dubbio da diffondere tra i propri clienti automobilisti sempre più orientati invece verso interventi di tipo 'incidentale'.

L'Osservatorio Autopromotec ricorda anche che è fondamentale rivolgersi solo ed esclusivamente ai professionisti della riparazione, quelli iscritti agli appositi registri. I possessori di veicoli che si rivolgono ad autoriparatori non autorizzati rischiano sanzioni amministrative comprese tra i 50 ed i 250 euro.

In primo piano
Appuntamento con l’usato

17/01/2018 - Usato protagonista nella capitale. Dall’8 all’11 marzo nella Fiera di Roma va in scena VO, Veicolo d’Occasione, prima edizione italiana di uno dei saloni di maggior successo spagnoli, nato nel 1997.

Leggi tutto
Scenari da guida autonoma

14/01/2018 – Più che l’auto elettrica di per sé, potrebbe essere la guida autonoma a mutare in maniera marcata gli scenari del comparto automotive, autoriparazione compresa.

Leggi tutto
Mercato a quota 1,9 milioni

8/01/2018 - Oltre 1,9 milioni di autovetture sono state immatricolate in Italia nel 2017, il 7,9 per cento in più dell’anno precedente come da stime di Anfia e Unrae. “Nell’anno da poco concluso – ha commentato Aurelio Nervo, Presidente di Anfia - è proseguito il trend di graduale crescita avviato nel 2014 dopo sei anni consecutivi in flessione e i volumi

Leggi tutto
Toyota dice addio al diesel

7/01/2018 - A partire dal primo giorno del 2018, Toyota ha eliminato dal proprio listino autovetture tutte le motorizzazioni diesel.

Leggi tutto