Menu

Buche da paura

13/03/2017- Nel 2016 in Italia il consumo di asfalto (conglomerato bituminoso per gli addetti ai lavori) è sceso nuovamente ai minimi storici: sono stati impiegati solo poco più di 22 milioni di tonnellate per costruire e tenere in salute le nostre strade. I lavori stradali sono nuovamente ‘al palo’, con circa la metà delle necessarie attività di manutenzione non eseguite. Per riportare in sicurezza il nostro patrimonio stradale occorrerebbe un piano straordinario di almeno 40 miliardi di euro.

Sono questi i principali elementi che emergono dall’analisi presentata da SITEB - l’Associazione dei costruttori e manutentori delle strade ad Asphaltica, il Salone europeo dedicato alla filiera dell’asfalto e delle infrastrutture stradali.

La crescita del 2015 (oltre 23 milioni di tonnellate contro i 22,3 dell’anno precedente) non segnava dunque un’inversione di tendenza: il segno positivo era dovuto ad alcuni grandi lavori eccezionali connessi all’Expo di Milano e all’esecuzione di grandi opere autostradali nel Nord Italia (come Brebemi e Pedemontana). Rispetto a 10 anni fa si impiega la metà dei materiali per effettuare manutenzione su una rete lunga quasi 500.000 chilometri il cui valore complessivo è stimato in 5.000 miliardi di euro.

 “La situazione in Italia resta difficile - ha evidenziato il presidente di Siteb Michele Turrini - il patrimonio stradale è oggi molto degradato e notevoli sono i disagi per gli utenti della strada. Investiamo in manutenzione quanto 30 anni fa, ma su una rete molto più estesa e trafficata in condizioni già critiche da anni”. E i primi a pagare questa situazione sono ovviamente gli automobilisti alle prese con buche che sembrano sempre più vere e proprie voragini.

 

In primo piano
Ford e Volkswagen insieme. Ma per i van

23/06/2018 – Non una joint venture, bensì un’alleanza e – almeno per ora – limitata al solo comparto dei veicoli commerciali leggeri.

Leggi tutto
Strade ancora troppo pericolose

20/06/2018 - Negli ultimi quattro anni non si registrano miglioramenti per la sicurezza stradale all’interno dell’Unione Europea e per la prima volta l’ETSC - Consiglio Europeo per la Sicurezza Stradale - non assegnerà ad alcun Paese il premio annuale per i progressi verso una mobilità responsabile.

Leggi tutto
Anfia-Convey contro la contraffazione

19/06/2018 – È partito qualche giorno fa il Progetto Pilota ‘Lotta alla contraffazione online su piattaforme di e-Commerce B2B E B2C’ che coinvolge Anfia e Convey, società leader nei servizi per la lotta alla contraffazione online.

Leggi tutto
Bmw richiama i diesel e non solo

17/06/2018 – Dovrebbero essere 11.700 le auto diesel interessate al recente richiamo indetto da Bmw.

Leggi tutto