Menu

Bmw, i più soddisfatti

23/05/2016 - Il marchio con i dealer più soddisfatti? È Bmw. Lo rivela la DealerSTAT 2016, l’indagine sulla soddisfazione dei concessionari italiani nel rapporto con la casa automobilistica condotta da Quintegia, azienda che si occupa di ricerca e formazione nel settore automotive. I risultati sono stati presentati come da tradizione a Verona, in occasione di Automotive Dealer Day. Coinvolti il 50 per cento dei dealer italiani di 32 marchi.

La Casa di Monaco raggiunge il vertice della classifica con un punteggio pari a 3,90 in una scala da 1 a 5 dove 1 esprime insoddisfazione e 5 la massima soddisfazione. Piazza d’onore per Mini (3,87), da 3 anni al secondo posto, seguito da Volvo (3,86), in risalita. Nella top five ci sono poi Ford (3,83), perfettamente stabile, insieme a Land Rover (3,82).  

Ai dealer è stato chiesto anche di esprimere una preferenza nell’ipotesi di ripartire da zero nel business. Ebbene il 51 per cento rimarrebbe fedele al proprio marchio e un ulteriore 24 per cento sarebbe comunque intenzionato a proseguire con l’attività imprenditoriale intrapresa con altri mandati. Solo il 5 per cento dei dealer uscirebbe dal business (nel 2014 erano il 20 per cento), mentre il restante 20 non ha preso posizione.

Il mandato più desiderato anche nel 2016 si conferma Land Rover, seguito da Kia e da Ford e Volkswagen a pari merito.

 

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto