Menu

Avanti tutta

21/03/2017 - Continuano a crescere in Europa le immatricolazioni di autovetture. Nel primo bimestre dell’anno nell’Unione Europea allargata all’Efta (che include Svizzera, Islanda e Norvegia) si sono registrate 2.317.717 vetture con una crescita del 6,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015. Germania, Italia, Francia, Regno Unito e Spagna si confermano i primi cinque mercati europei: da soli hanno contribuito al 68,8 per cento dei volumi raggiunti. In particolare la Germania traina le vendite nel Vecchio Continente con oltre 485.000 immatricolazioni (oltre il 20 per cento del totale) che indicano un incremento del 3,5 per cento sull’anno precedente. Alla piazza d’onore c’è l’Italia a quota 355.650, più 8,1 per cento, e terza la Francia con 314.000 auto, più 3,1.

Tra i trend in atto in Europa evidenziati da Anfia si nota un incremento delle vendite di auto ibride ed elettriche che però continuano a rappresentare una nicchia in quasi la totalità dei mercati con una quota complessiva mediamente ben al di sotto del 5 per cento. A fare la parte del leone è sempre il diesel che nei Paesi dell’Europa occidentale detiene una quota media del 49,5 per cento. Ai due estremi troviamo l’Irlanda dove il 70 per cento delle auto utilizza il gasolio e i Paesi Bassi dove invece il diesel si ferma al 19,0 per cento.

Infine, nessun dubbio sulla carrozzeria preferita dagli abitanti del Vecchio Continente. Anche nel primo bimestre 2017 al primo posto ci sono i Suv.

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto