Menu

Comunicato stampa 01 - 2017 - A Cascia, in zona terremotata, un primo concreto supporto di AsConAuto Solidale alla comunità locale: consegnata un’auto al sindaco

A Cascia, in zona terremotata, un primo concreto supporto  

di AsConAuto Solidale alla comunità locale: consegnata un’auto al sindaco.

 Bologna 30 gennaio 2017. AsConAuto - Associazione Consorzi Concessionari Auto  attraverso la Fondazione AsConAuto Solidale avvia un progetto di aiuto e supporto a una  località terremotata del Centro Italia: il Comune di Cascia, sede del bellissimo santuario di Santa Rita.  

Recentemente la Società Gestione Consorzi, rappresentata da Stefano Mecheri, che opera a favore dei concessionari riuniti in AsConAuto, ha donato una Fiat Panda al Comune di Cascia, come avvio di un progetto che vede in questa  prima autovettura  consegnata una tappa iniziale nel supportare la comunità così duramente colpita dalle calamità naturali. 

Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto e segretario della Fondazione AsConAuto Solidale,  sottolinea con soddisfazione le capacità  di raccolta di donazioni della Fondazione che rappresenta, in occasione della consegna al sindaco di Cascia delle chiavi dell’auto offerta grazie alle donazioni raccolte: “Oltre 18.000 aziende del sistema AsConAuto e il loro coinvolgimento in progetti come questo rappresentano una vera forza e costituiscono un grande moltiplicatore, anche tramite piccole offerte, per raccogliere grandi cifre in modo da rendere concreti grandi obiettivi.” 

L'adozione del Comune di Cascia non è l'unico progetto a cui la Fondazione AsConAuto Solidale  sta dando aiuto concreto, dallo scorso anno, infatti, è in corso la raccolta fondi per la costruzione di un campus  scolastico per 500 allievi in Madagascar.

Le chiavi dell’utilitaria,  donata  da AsConAuto Solidale per fungere da auto di servizio per il Comune, sono state consegnate direttamente nelle mani del sindaco di Cascia: Gino Emili, che ha accolto con entusiasmo questo primo concreto aiuto, in quanto la macchina  che era  in precedenza a disposizione del Comune è stata data in uso  a una famiglia  senza auto a disposizione per viverci perché le famiglie passano le notti in auto per timore di nuove scosse. 

Un gesto di solidarietà per aiutare anche a sentirsi meno soli in una condivisione fatta di apporti concreti ai problemi di ogni giorno.

AsConAuto-Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto è stata fondata nel 2001, per iniziativa di alcuni imprenditori innovativi del settore Automotive, con l’obiettivo di  potenziare l’offerta di ricambi originali a costi contenuti, grazie a un processo di ottimizzazione delle risorse e a un efficiente servizio di distribuzione a officine e carrozzerie. La valorizzazione delle sinergie  distributive sul territorio  assicura nel Paese la presenza del maggior numero possibile di marchi automobilistici in modo capillare e interventi di alta qualità e professionalità nell’assistenza al cliente. 

15 anni di crescita. 21 Consorzi,  889  Concessionari con 1.361 sedi operative (totalità dei marchi rappresentati), 18.699 autoriparatori  dislocati in 72 Province e 16 Regioni sono una realtà in espansione a dimostrazione delle capacità  dell’Associazione di costituire  una sorta di snodo centrale dei rapporti imprenditoriali tra chi  vende automobili  e chi  si prende cura della vettura nella fase post-vendita, come officine, elettrauto e carrozzieri. 

Nel Fondo AsConAuto Solidale,  istituito  dall’Associazione presso la Fondazione Italia per il Dono, confluiscono le donazioni raccolte con le iniziative create da AsConAuto-Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto e anche quelle derivate  da iniziative spontanee da parte della rete associativa così da dare supporto concreto a iniziative di solidarietà. 

Il Fondo AsConAuto Solidale è gestito da un Comitato ad hoc, nominato dall’Associazione, con l’obiettivo di essere strumento per la redistribuzione della ricchezza attraverso lo sviluppo e il sostegno d’iniziative di utilità sociale nel rispetto di quanto stabilito nel Decreto Legislativo n. 460, 1997.

In primo piano
Vogliamo il Superammortamento

21/11/2017 – Consentire a chi acquista autovetture nuove come beni strumentali di usufruire del Superammortamento anche nel 2018. È questa, in estrema sintesi la richiesta di Anfia, Aniasa, Assilea, Federauto e Unrae in rappresentanza dell'intero settore automobilistico nazionale, e con il supporto delle Confederazioni di riferimento, Confindustria e Confcommercio.

Leggi tutto
Tesla s’allarga ai truck

19/11/2017 – Non solo auto per Tesla che, lo scorso 16 novembre, con una ventina di giorni di ritardo rispetto a quanto annunciato in prima battuta (dove essere svelato il 26 ottobre), ha mostrato al pubblico un truck elettrico.

Leggi tutto
Al via con gli invernali

15/11/2017 - Il 15 novembre sono scattate le ordinanze di obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo.

Leggi tutto
L’automotive italiano cresce

12/11/2017 - Secondo i dati preliminari comunicati dall’Anfia (l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), nei primi nove mesi dell’anno in corso, la produzione italiana di autovetture registra una crescita del 5 per cento (oltre 560mila vetture), mentre il totale degli autoveicoli prodotti sfiora le 860mila unità, pari a una crescita del 3,5 per cento.

Leggi tutto