Menu

Ma quanti siamo!

22/05/2015 - In Italia si contano ben 116.948 aziende che si occupano di assistenza agli autoveicoli nel loro complesso. Ma sono quelle che effettuano manutenzione e riparazione a fare la parte del Leone essendo ben 83.460, oltre il 70 per cento del totale.

Meccanici e motoristi sono 43.440 (l'1,3 per cento in più rispetto al 2013), i carrozzieri 21.805 (più 0,2 per cento), i gommisti 6.397 (più 1,1 per cento) e le officine interne alle concessionarie 3.842 (più 2,1 per cento). Nessuna flessione dunque degli operatori che sembrava invece inevitabile a causa della crisi.

Ci sono poi 33.000 imprese che svolgono altre attività pure fondamentali per il servizio agli automobilisti. Innanzitutto i centri di revisione, 7.776 in tutto nel 2014, in crescita del 3 per cento circa rispetto all'anno precedente. Strutture private a cui lo Stato ha delegato la fondamentale funzione del controllo periodico dell'efficienza degli autoveicoli sia dal punto di vista della sicurezza che per quanto riguarda le emissioni e che dovranno adeguarsi al nuovo standard MCTC-Net2 entro il 31 ottobre 2015.

Chiudiamo con le stazioni di servizi, 19.669 in calo dell'1,5 per cento a causa di una ristrutturazione delle reti che procede però assai lentamente e gli impianti di autolavaggio che nel 2014 erano 33.488 con una crescita dello 0,2 per cento sull'anno precedente. I dati sono stati diffusi dall'Osservatorio Autopromotec.

In primo piano
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto
Così non ci stiamo

3/10/2018 - Stop dal primo ottobre ai veicoli a benzina Euro 0 e ai diesel Euro 0, 1, 2, 3 in molti centri del Nord Italia e anche ai diesel Euro 4 in Emilia Romagna. Limitazioni che, fino al prossimo 30 marzo, interessano almeno 3,5 milioni di veicoli, tra autovetture (2,8 milioni) e furgoni (circa 700mila).

Leggi tutto