Menu

Nota Informativa 04 - 2016 - "15 anni di crescita per AsConAuto"

15 anni di crescita. AsConAuto - Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto aggrega Consorzi, formati dalle Concessionarie, che sono organizzati su base territoriale, con l’obiettivo di una gestione efficiente delle vendite di ricambi originali a officine e a carrozzerie indipendenti. 

Volume d’affari per un valore di oltre 451 milioni di euro pari al +13,4% per cento sull’anno precedente e una crescita costante a 2 cifre nell’ultimo triennio dimostrano la efficacia dell’originale progetto associativo e rendono l’Associazione primo player italiano per i volumi di ricambi originali distribuiti.

L'Associazione, che quest’anno festeggia 15 anni dalla fondazione, promuove  tra gli associati e nella rete una maggiore competitività in un mercato contraddistinto da una progressiva erosione dei margini.

“Garantire un futuro  di lavoro in un mercato sempre più  competitivo,  impone una ricerca  costante di risposte innovative, adeguate  al mercato che cambia e, oggi, -  osserva il presidente dell'Associazione, Fabrizio Guidi - si può guardare al futuro  con fiducia. Il modello associativo funziona, come la collaborazione con i  partner storici, con 15 anni di successi all’attivo e, anche questo anno, il 13,4% in più di  volume d’affari è testimonianza degli sforzi sostenuti dalla nostra rete. La visione è  positiva anche perché  sono in cantiere altri progetti ambiziosi per dare servizi originali ai Concessionari che credono nelle potenzialità del Post-vendita. Il nostro futuro va visto in modo differente,- continua Guidi - attraverso l’uso di nuovi strumenti, perché il modo di lavorare è cambiato in modo significativo. Ormai le nostre sedi sono soltanto un punto di arrivo nel rapporto con la clientela. I clienti hanno scoperto sulla rete, un mondo nuovo che offre un’ampia possibilità di confronto e di consulenza sulle scelte. La comunicazione su Internet, il contatto tramite call-center sono diventati attività quotidiana che precede e accompagna la firma del contratto ma l’attenzione al Post-vendita e l’offerta di servizi sono irrinunciabili”.

Un progetto  italiano.

Il progetto è  italiano e nasce  nel 1994 da una ispirazione originale,  in particolare grazie alla felice intuizione di un  imprenditore di Rimini: Filiberto Vaiani, presidente di Gestione Consorzi,  unico partner riconosciuto e utilizzato dai Consorzi aderenti ad AsConAuto. 

La valorizzazione di sinergie tra i Consorzi e la creazione  di un rapporto diretto ha favorito la formazione da parte di AsConAuto di un polo imprenditoriale  che consente  risultati economici di eccezione in un mercato molto difficile e  di reale criticità.  

Una significativa vocazione alla innovazione e alla  creazione di una serie di strumenti originali  e di nuovi  servizi - messi a disposizione dall’Associazione - per ottimizzare le risorse esistenti presso ogni Concessionaria garantiscono sul territorio la presenza del maggior numero possibile di marchi automobilistici in modo capillare. 

AsConAuto, infatti, aggrega Consorzi, organizzati su base territoriale, formati dalle Concessionarie che hanno come obiettivo una gestione delle vendite di ricambi originali, efficace ed efficiente, a officine e a carrozzerie indipendenti. 

La creazione di sistemi specializzati, adeguati a esigenze logistiche diversificate in un processo continuo di valorizzazione delle risorse al servizio dell’automobilista e del mondo automotive, ha permesso al sistema AsConAuto livelli di servizio  di alta qualità e ottimizzati. 

Una diffusione capillare dei ricambi originali sul territorio e la messa in opera di un sistema commerciale e distributivo ottimizzato, con uno snellimento della filiera distributiva e un recupero dei margini di redditività caratterizzano il modello a rete. 

L’Associazione coordina le attività in una ottica di ottimizzazione dei processi attraverso un proprio modello distributivo innovativo, con un rapporto diretto e fidelizzato con la rete di autofficine servite.

L’Associazione si occupa, in modo prevalente, degli aspetti istituzionali, politici e delle strategie commerciali e mette in cantiere ogni anno nuove iniziative originali indirizzate alla rete associativa per favorire  lo sviluppo della competenza e affidabilità massima nei servizi al cliente finale.

A Gestione Consorzi compete la gestione operativa e la declinazione in attività maturate insieme all’Associazione. Si tratta della organizzazione che opera sul campo e dal punto di vista operativo accompagna ogni giorno tutta la filiera nello sforzo concreto di riuscire a migliorare i risultati operativi nel mercato automotive italiano, sempre più competitivo e affollato.

AutoAffariStore.

Portale e-commerce dell'usato, iniziativa promossa da AsConAuto  e primo portale europeo di vetture usate pubblicate con dichiarazioni di conformità richieste dalla Legge e dal Codice del consumo, offre  in vendita auto usate a km vero, senza sorprese.  

La  rilevante crescita di visitatori alla ricerca di auto usate è  significativa di un orientamento ormai consolidato da parte del consumatore ad attuare una esplorazione online preliminare all’acquisto e della  ricerca  di informazioni  utili  a rassicurare i potenziali clienti riguardo la veridicità delle informazioni   in modo da superare una tradizionale diffidenza verso il veicolo usato, molto diffusa tra i potenziali acquirenti italiani. 

Le auto usate messe in vendita sono valutate con il sistema online di analisi predittiva - assegnazione da una a cinque stelle in funzione dello stato di usura pregressa - messo a punto dalla Unione Nazionale Consumatori, nel rispetto del Codice del consumo italiano. E proprio la norma UNI-DOC-01, messa a disposizione dalla Unione Nazionale Consumatori offre al cliente la massima tutela dei suoi diritti.

Dal Gennaio 2016 il numero di utenti visitatori unici mensili sul portale è aumentato del 33 % rispetto al mese precedente, per un totale di 833.000 pagine viste durante oltre 220.000 sessioni di navigazione,.

Il prodotto posto in vendita nel nuovo piazzale virtuale dell’usato AutoAffariStore, aperto 24 ore su 24,  mette in grado un acquirente  di valutare e acquistare con  tranquillità e con la massima trasparenza un’auto usata a km vero, classificata sia dalla Unione Nazionale Consumatori sia da AsConAuto.  

Il messaggio per il compratore è chiaro: il network dell’Associazione garantisce  competenze, professionalità  e affidabilità,  ridando fiducia al mercato dell’usato.

Anche il cliente "fai da te", che vuole pubblicare e vendere la propria auto direttamente ha la possibilità di certificare la vettura, prima di metterla in vendita, nelle officine convenzionate con AsConAuto e AutoAffariStore, dando così certezza al compratore che il chilometraggio della vettura corrisponde allo stato di salute rilevato sull’auto dopo accurati controlli tecnici.

AsConAuto - Carta valore.

L’Associazione si è dotata di strumenti differenti, strumenti di dialogo sempre più evoluti, al passo con i tempi per proiettarsi nel web 2.0 anche per guadagnare rappresentatività presso le istituzioni. 

La web app Carta valore facilita il dialogo tra i concessionari ed è un originale strumento di comunicazione a disposizione degli associati,  molto semplice da usare  e in grado di dare un senso di appartenenza. 

La verifica della performance della propria azienda, del proprio Consorzio e dell’intero mondo AsConAuto  attraverso Carta valore avviene in tempo reale e  consente la ricezione su pc, smartphone o tablet di tutte le informazioni relative alle attività associative.

AsConAuto intende dotare di questo strumento sia il titolare della concessionaria, sia il responsabile del service e si sta ideando una versione per gli autoriparatori. 

Noleggio: accordo quadro con Alphabet.

Noleggio e società contribuiscono all’immatricolato complessivo nel nostro Paese con una quota complessiva di poco meno del 40 % e sono questi segmenti a registrare le percorrenze maggiori nell’anno: risultano perciò particolarmente interessanti per il mercato dell'autoriparazione.  

Il mercato del noleggio in Italia è in continua crescita e guadagna quote di mercato: nel 2015 ha contribuito al risultato complessivo dell'immatricolato con un 19,3% (cioè +1,6% rispetto ai valori raggiunti nell’anno precedente).

AsConAuto ha sottoscritto dallo scorso anno un accordo quadro strategico con Alphabet, accordo che

preannuncia garanzie di lavoro continuativo a concessionarie, officine e carrozzerie. 

Si tratta, infatti, di  uno dei più  qualificati operatori del settore: Alphabet, che in Italia possiede una flotta di oltre 25.000 auto, affidate da quest'anno per le operazioni di manutenzione e assistenza ai 130 Alphabet Point, la maggior parte dei quali sono all’interno della rete AsConAuto.  

Rapidità, affidabilità, logistica AsConAuto e una sola fattura per tutti i ricambi acquistati  fornita tramite  la rete incassi dell'Associazione diventano un  supporto efficace per l’attività della flotta Alphabet in Italia.

AsConAuto in Confimea - Confederazione Italiana dell'Impresa.

L'Associazione ha aderito l’anno scorso a  Confimea - Confederazione Italiana dell'Impresa, confederazione datoriale e sindacale cui aderiscono piccole e medie imprese italiane.

All'interno di Confimea, AsConAuto rappresenta gli interessi del mondo automotive, con la possibilità di accedere ai fondi e di finanziare progetti attraverso FondItalia, il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua promosso da Confimea. In questo modo si possono gestire in prima persona i servizi associativi e sindacali, finora  affidati in outsourcing e avere accesso alla formazione, utile per sostenere i concessionari attraverso i finanziamenti derivanti dall’utilizzo dello 0,30% dei cedolini delle buste paga. I Fondi  possono essere utilizzati proprio per corsi di formazione all’interno delle imprese aderenti.

Obiettivo strategico di AsConAuto è la creazione di un contratto di lavoro, pensato per il settore automotive, da offrire ai concessionari. Perché fare parte di un’Associazione nazionale datoriale e sindacale permette anche di strutturare un progetto di contrattualistica per il settore automotive.  

I contratti in uso oggi nel settore sono i medesimi  in vigore nel commercio o nell’industria, nei quali non si fa cenno al merito e al risultato: elementi fondamentali per rilanciare produttività e risultati. Per questo si sta lavorando a una tipologia di contratto specifica per il settore automotive e  nella quale  tenere conto di esigenze differenti, basti pensare agli orari di apertura, all’uso e alla valorizzazione dei diversi ruoli professionali, alla presenza di call-center e così via. 

La rete e la ottimizzazione dei ricavi.

Nell'originale modello distributivo e gestionale, creato e perfezionato negli anni da AsConAuto, i Consorzi hanno stabilito un rapporto diretto e di fiducia con la rete di autofficine servite commercialmente, grazie ai servizi  forniti  che valorizzano le risorse esistenti presso ogni concessionaria. La rete garantisce sul territorio, in modo capillare, la presenza del maggior numero possibile di marchi automobilistici per fornire velocemente ricambi originali

L'Associazione permette una maggiore competitività e migliori risultati economici

La rete incassi AsConAuto, creata e perfezionata nel tempo, fornisce agli aderenti uno strumento particolare di gestione, grazie  alla emissione di un documento bancario unificato nei confronti delle officine per l’incasso di quanto dovuto ai singoli concessionari. 

Questo strumento permette non solo di avere facilità nei pagamenti  dato che realizza un  canale unico fra dare e avere, ma  anche consente di mantenere un  controllo efficace sulle insolvenze (la media nazionale registra un dato clamoroso: 0,68%). Infatti, nel momento in cui si traccia una posizione debitoria che non è stata perfezionata, il sistema informatico blocca il cliente o la concessionaria con una significativa protezione dal punto di vista finanziario. Per ogni cliente si registra un pagamento unico nella rete incassi. E quindi una unica eventuale insolvenza, che potrebbe anche riguardare una decina di concessionari.

I promoter.

Ogni Consorzio affianca il concessionario nel raggiungimento degli obiettivi commerciali

All’interno della organizzazione dei consorzi ci sono figure di promoter professionali: si tratta di un vero e proprio promotore commerciale  che non è dedicato a un singolo marchio ma a tutti i marchi, quindi il promoter assiste un parco clienti che segue e visita in modo  continuativo per promuovere i ricambi originali di tutti i marchi e favorisce la relazione tra concessionari e autoriparatori in un’ottica di fidelizzazione “personalizzata”. 

È  una figura professionale diversa e  originale di facilitatore di rapporti,  che è  indispensabile per potenziare l'attività e aumentare le vendite.

Un aspetto  della attività quotidiana  sviluppate dal sistema AsConAuto che testimonia come i Consorzi non siano   nati  soltanto con obiettivi di  logistica integrata o dello sviluppo di poli logistici ma con una visione strategica innovativa,  focalizzata sulla migliore assistenza post-vendita  e sulla utilizzazione di competenze  qualificate per garantire  standard elevati.

Fondo AsConAuto Solidale

Istituito nel 2015 da AsConAuto, come Fondo presso la Fondazione Italia per il Dono, per la raccolta di tutte le donazioni attivate da  iniziative  realizzate da  AsConAuto-Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto e da quelle affluite  grazie a iniziative spontanee della rete associativa. 

Il Fondo AsConAuto Solidale è gestito da un Comitato ad hoc, nominato dall’Associazione, con l’obiettivo di essere strumento per la redistribuzione della ricchezza attraverso lo sviluppo e il sostegno di iniziative di utilità sociale nel rispetto di quanto stabilito nel Decreto Legislativo n. 460, 1997. 

Il primo intervento finanziato  grazie ad una fantastica mobilitazione dei propri Consorzi, per la raccolta di donazioni effettuata in occasione delle festività dello scorso Natale è destinato a sostenere le persone cadute in depressione per la perdita del posto di lavoro attraverso un gesto  che si compie abitualmente appunto sotto festività: l’acquisto di un  panettone o pandoro, creato da Maina per questa iniziativa dell’Associazione. La raccolta di fondi, attraverso l’acquisto  di un dolce natalizio ha  permesso di accantonare - ogni due confezioni vendute - il controvalore di un panettone o pandoro. Il ricavato dalla iniziativa natalizia di  AsConAuto Solidale sarà consegnato  con un assegno  virtuale a  Tore Rossi di Caritas, responsabile  del progetto Cesea - durante il Dealer Day a Verona  presso lo stand AsConAuto  mercoledì 18 maggio alle ore 16.30 - a  supporto di  un  intervento rivolto a chi, a causa della crisi, ha perso il lavoro e  si sia ritrovato in piena povertà in modo che, anche grazie al contributo economico raccolto, sia possibile offrire   un momento di serenità a chi  stia vivendo una situazione di profondo e vero disagio.

 

AsConAuto-Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto è stata fondata nel 2001, per iniziativa di alcuni imprenditori innovativi del settore Automotive, con l’obiettivo di  potenziare l’offerta di ricambi originali a costi contenuti, grazie a un processo di ottimizzazione delle risorse e a un efficiente servizio di distribuzione a officine e carrozzerie,  valorizzando le sinergie  distributive operanti sul territorio in modo da garantire  nel Paese la presenza del maggior numero possibile di marchi automobilistici in modo capillare e interventi di alta qualità nell’assistenza al cliente. 

 

 

20 Consorzi, 836 Concessionari con 1.361 sedi operative, (totalità dei marchi rappresentati), 14.363 autoriparatori  dislocati in 65 Province e 16 Regioni sono una realtà in espansione a dimostrazione delle capacità  dell’Associazione di costituire  una sorta di snodo centrale dei rapporti imprenditoriali tra chi  vende automobili  e chi  si prende cura della vettura nella fase post-vendita, come officine, elettrauto e carrozzieri.

In primo piano
Vogliamo il Superammortamento

21/11/2017 – Consentire a chi acquista autovetture nuove come beni strumentali di usufruire del Superammortamento anche nel 2018. È questa, in estrema sintesi la richiesta di Anfia, Aniasa, Assilea, Federauto e Unrae in rappresentanza dell'intero settore automobilistico nazionale, e con il supporto delle Confederazioni di riferimento, Confindustria e Confcommercio.

Leggi tutto
Tesla s’allarga ai truck

19/11/2017 – Non solo auto per Tesla che, lo scorso 16 novembre, con una ventina di giorni di ritardo rispetto a quanto annunciato in prima battuta (dove essere svelato il 26 ottobre), ha mostrato al pubblico un truck elettrico.

Leggi tutto
Al via con gli invernali

15/11/2017 - Il 15 novembre sono scattate le ordinanze di obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo.

Leggi tutto
L’automotive italiano cresce

12/11/2017 - Secondo i dati preliminari comunicati dall’Anfia (l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), nei primi nove mesi dell’anno in corso, la produzione italiana di autovetture registra una crescita del 5 per cento (oltre 560mila vetture), mentre il totale degli autoveicoli prodotti sfiora le 860mila unità, pari a una crescita del 3,5 per cento.

Leggi tutto