Menu

Comunicato stampa 04 - 2016 - "AsConAuto Solidale iniziative di Solidarietà Sociale promosse e supportate da un Fondo attivato dall’Associazione."

“AsConAuto  ha inteso dare una casa alle iniziative di solidarietà che ormai da alcuni anni porta avanti - sottolinea Fabrizio Guidi, neo rieletto presidente AsConAuto - ed ha costituito presso la Fondazione Italia per il Dono, un proprio Fondo: AsConAuto Solidale La prima attività solidale avviata dopo la istituzione del Fondo,  alla fine dell’anno scorso, ha previsto una raccolta fondi per sostenere un progetto della Caritas per recuperare persone dalla depressione e dalle malattie mentali causate dalla perdita del lavoro, favorendo un loro reinserimento in servizi socialmente utili. Un obiettivo di grande umanità, perché farà sentire loro il nostro sostegno e potrà forse contribuire anche a scoraggiare il drammatico ricorso a gesti legati alla sensazione di abbandono e inutilità sociale”.

Sul Fondo AsConAuto Solidale sono destinate a confluire tutte le donazioni raccolte attraverso le iniziative promosse da AsConAuto e anche quelle che affluiscono  grazie a interventi spontanei  della rete associativa  nella volontà di dare concretezza e supporto a  progetti di solidarietà sociale

Il Fondo AsConAuto Solidale è gestito da un Comitato ad hoc, nominato dall’Associazione, con l’obiettivo di essere strumento per la redistribuzione della ricchezza attraverso lo sviluppo e il sostegno di iniziative di utilità sociale nel rispetto di quanto stabilito nel Decreto Legislativo n. 460, 1997. 

“Il Fondo - rileva Guidi - è testimonianza  della volontà  dell’Associazione, in uno scenario complesso e di criticità come l’attuale, di creare una iniziativa a vantaggio di tutta la comunità. È il ritorno alla  persona e al suo valore nel quotidiano.” 

Il primo intervento finanziato,  grazie ad una fantastica mobilitazione dei propri Consorzi, per la raccolta di donazioni effettuata  in occasione delle festività del Natale 2015 è stato destinato a sostenere le persone cadute in depressione per la perdita del posto di lavoro attraverso un gesto  che si compie abitualmente appunto sotto festività: l’acquisto di un  panettone o pandoro, creato da Maina per questa iniziativa dell’Associazione. 

La raccolta di fondi, attraverso l’acquisto  di un dolce natalizio,  grazie alla disponibilità di un grande e sensibile produttore  come Maina, ha permesso ad AsConAuto Solidale di offrire  come acquisto  speciale panettoni e pandoro, del peso di  1 kg, prodotti secondo una ricetta esclusiva di pasticceria e nati da lievito madre, senza coloranti né conservanti. La  confezione regalo dei dolci, originale, rilancia la formula dei pacchi di Natale  fatti già in precedenza: un Motore di Solidarietà. Ricevuto l’ordine, il consorzio interessato ha consegnato i doni, tramite i propri mezzi. 

Questo gesto di solidarietà, creato e ispirato da AsConAuto Solidale, può contribuire attivamente a trasformare  in positivo  una situazione di festa  per chi,  a  causa della perdita del lavoro, vede  nelle festività una ennesima prova di diversità sociale. 

Ogni due confezioni vendute, AsConAuto Solidale, ha accantonato  a favore del Fondo il controvalore di un panettone o pandoro. Il controvalore ricavato dalla iniziativa natalizia di  AsConAuto Solidale sarà consegnato  con un assegno  virtuale a  Tore Rossi di Caritas, responsabile  del progetto Cesea - durante il Dealer Day a Verona  presso lo stand AsConAuto  mercoledì 18 maggio alle ore 16.30 - a  supporto di  un  intervento rivolto a chi, a causa della crisi, ha perso il lavoro e  si sia ritrovato in piena povertà in modo che, anche grazie al contributo economico raccolto, sia possibile offrire   un momento di serenità a chi  stia vivendo una situazione di profondo e vero disagio.

 

AsConAuto-Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto,  fondata nel 2001, per iniziativa di alcuni imprenditori innovativi del settore automotive, con l’obiettivo di  potenziare l’offerta di ricambi originali a costi contenuti, grazie a un processo di ottimizzazione delle risorse e a un efficiente servizio di distribuzione a officine e carrozzerie. L’Associazione  valorizza le sinergie  distributive operanti sul territorio in modo da garantire  nel Paese la presenza del maggior numero possibile di marchi automobilistici in modo capillare e  assicura interventi di alta qualità nell’assistenza al cliente. 

20 Consorzi, 836 Concessionari con 1.361 sedi operative (totalità dei marchi rappresentati), 14.363  autoriparatori  dislocati in 65 Province e 16 Regioni sono una realtà in espansione a dimostrazione delle capacità  dell’Associazione di costituire  una sorta di snodo centrale dei rapporti imprenditoriali tra chi  vende automobili  e chi  si prende cura della vettura nella fase post-vendita, come officine, elettrauto e carrozzieri.

 

Fondo AsConAuto Solidale

Istituito nel 2015 da AsConAuto, come Fondo presso la Fondazione Italia per il Dono, per la raccolta di tutte le donazioni attivate da  iniziative  realizzate da  AsConAuto-Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto e da quelle affluite  grazie a iniziative spontanee della rete associativa. 

Il Fondo AsConAuto Solidale è gestito da un Comitato ad hoc, nominato dall’Associazione, con l’obiettivo di essere strumento per la redistribuzione della ricchezza attraverso lo sviluppo e il sostegno di iniziative di utilità sociale nel rispetto di quanto stabilito nel Decreto Legislativo n. 460, 1997. 

Nello specifico, il Fondo  AsConAuto Solidale  intende donare contributi a favore di iniziative e progetti di utilità sociale indirizzati  al  sostegno e  alla valorizzazione di realtà e categorie svantaggiate, così come per azioni di solidarietà nei confronti di operatori del settore Automotive.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto