Menu

Comunicato N° 50 - Cresce la copertura di AsConAuto Cedro e Sincro al nord e nel centro Italia

24/02/2010
AsConAuto, la più grande associazione d'Europa nel settore dei ricambi automobilistici, annuncia l'aggregazione alla propria realtà di due nuovi Associati: il Consorzio CEDRO (Centro Distribuzione Ricambi Originali), che coprirà le province di Pordenone ed Udine, e l'Organizzazione SINCRO (Servizio Integrato Cooperativa Ricambi Originali), per le province di Torino e Macerata.

"Con queste nuove aggregazioni la nostra Rete Distribuitiva si amplia sia al nord sia al centro - ha commentato Paolo Strabello, Presidente dell'associazione AsConAuto - si tratta di province strategiche, che da tempo avevano manifestato la loro intenzione di entrare a far parte della nostra realtà, e finalmente ci siamo riusciti grazie ad un grande lavoro di sinergie".

Sia nell'area torinese sia in quella marchigiana era, infatti, forte la volontà di alcuni Concessionari di marche diverse, di attivare tra loro una cooperazione che avrebbe permesso di offrire un efficiente servizio di distribuzione Ricambi Originali ad Officine e Carrozzerie, ottimizzando le risorse e raggiungendo obiettivi comuni. Il limite è stato per lungo tempo il non riuscire a raggruppare un numero sufficiente di marchi, ma proprio lavorando intensamente sul concetto di cooperazione anche tra concessionarie di zone diverse, i tempi sono diventati maturi ed è iniziata una nuova sfida.

È operativa dal 1° dicembre 2009 l'organizzazione SINCRO, che a Macerata può già garantire la copertura della quasi totalità dei marchi, grazie anche all'impegno di cinque su otto delle realtà societarie che la compongono le quali, già parte del consorzio DROM di Ancona, hanno ampliato la loro distribuzione anche nell'area di Macerata. A Torino è stata invece la forte determinazione delle 12 concessionarie che attualmente compongono l'organizzazione a dare la spinta decisiva all'avvio delle attività, partite il 1° febbraio, con 4 furgoni, 2 promoter e una copertura di ben 27 marchi.

È invece la prima volta nella storia dei Consorzi che i Concessionari di due province diverse (Pordenone e Udine) si uniscono per la fase di start up. Il risultato è di tutto rispetto con la nascita, il 1° febbraio 2010, di CEDRO, il nuovo Consorzio composto da 15 Concessionari che garantiscono la copertura di ben 23 marchi con 4 furgoni e 2 promoter. Obiettivo di CEDRO è quello di coinvolgere anche le province di Gorizia e Trieste per completare una diffusione capillare in una zona così attiva e strategica come il nord est.




Per ulteriori informazioni:
Ines Boccato Winchell | e-mail:
ines.boccato@asconauto.it
Responsabile Pubbliche Relazioni AsConAuto

Patrizia Tontini | e-mail:
patrizia.tontini@asconauto.it
Responsabile Ufficio Stampa AsConAuto

In primo piano
Fca scommette sulle old timer

24/02/2018 – Lanciato qualche settimana fa in occasione di Automotoretrò, kermesse torinese dedicata ai veicoli d’epoca, il programma ‘Reloaded by creators’ di Fca Group, che s’allinea quindi a quanto fanno già da tempo altri costruttori – soprattutto teutonici, Mercedes-Benz in testa -, ossia occuparsi in prima persona del recupero di vecchi esemplari targati Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Abarth.

Leggi tutto
In rialzo la spesa per le revisioni

22/02/2018 - Quello delle revisioni continua a essere un bel business per chi ha scelto l’assistenza auto come professione. Nell’ultimo anno gli italiani per sottoporre a check obbligatorio le loro vetture hanno speso 2,95 miliardi di euro, il 2,8 per cento in più rispetto al 2016.

Leggi tutto
Sulle orme dei grandi

17/02/2018 – Una ‘singolar tenzone’ all’ultimo bullone. È questo ciò che attende i concorrenti dello Scania Top Team Mini, sfida locale che s’ispira alla nota competizione internazionale per meccanici del Grifone e che si terrà martedì 20 febbraio nella sede italiana della Casa svedese.

Leggi tutto
Costi per l’assistenza in crescita

14/02/2018 - Nel 2017 i prezzi pagati per l’assistenza degli autoveicoli in Italia sono aumentati mediamente dell’1,0 per cento rispetto al 2016. La notizia è stata diffusa dall’Osservatorio Autopromotec che ha analizzato le rilevazioni mensili dell’Istat sui prezzi al consumo.

Leggi tutto