Menu

Comunicato N° 35 - Online il Nuovo sito Sistema!

08/05/2009
AsConAuto, l'Associazione Nazionale Consorzi Concessionari Auto che rappresenta la realtà consortile più grande d'Europa e riunisce ad oggi oltre 600 Concessionari ed una rete di circa 9.800 autoriparatori, presenta il nuovo sito del suo Brand Sistema AsConAuto, online da oggi all'indirizzo www.sistema-asconauto.it.

Il suo nuovo layout sviluppa graficamente le quattro diverse gradazioni di colore della gerbera, il fiore simbolo del brand Sistema, lanciato ufficialmente nel gennaio del 2007, che oltre a dare riconoscibilità a tutti gli autoriparatori consorziati che vi aderiscono, offre loro la possibilità di erogare un pacchetto di servizi di qualità superiore, volto alla piena soddisfazione dei clienti al volante.

L'homepage del nuovo sito Sistema presenta quattro sezioni tematiche dedicate ai quattro diversi target di riferimento di AsConAuto e del suo marchio di qualità: automobilisti, autoriparatori, Concessionarie e tutta la rete associativa nel suo insieme. Questa soluzione grafica strutturata per target e la scelta strategica del menù a tendina, che si apre in un sottomenù solo quando il cursore del mouse punta al titolo della singola sezione, sono state progettate ad hoc per fornire in maniera semplice ed immediata le informazioni giuste e mirate a tutti coloro che approcciano AsConAuto ed il suo brand commerciale per necessità diverse.

La prima sezione è dedicata agli automobilisti, i quali potranno facilmente conoscere le coordinate del Punto Sistema a loro più vicino e consultare tutte le news del mondo automotive. La seconda colonna, invece, si rivolge agli autoriparatori che potranno scoprire tutti i plus dell'appartenenza al circuito Sistema e richiedere direttamente la possibilità di affiliarsi al brand di qualità. Terza sezione rivolta ai concessionari, al fine di far conoscere loro la grande e solida realtà consortile di AsConAuto. La quarta e ultima colonna è stata invece pensata per far conoscere tutte le informazioni della Rete. La dotazione online risulta così davvero completa ed esaustiva, presentando quindi aree che vanno dal business to business, al cliente finale, dalla Ricerca Affiliati all'Area Press (da cui è possibile scaricare comunicati, cartella stampa ed immagini ad alta risoluzione) sino ad arrivare alle schede di approfondimento della realtà AsConAuto, linkabili dalle tre bandierine al fondo dell'homepage che sviluppano i contenuti in ben tre lingue diverse quali inglese, tedesco e spagnolo.

"Per AsConAuto ed il suo brand Sistema comunicare in maniera chiara, semplice ed adeguata è sempre stato uno degli obiettivi principali per una crescita costante - ha commentato il Presidente Dario Soncina -. Il nuovo sito Sistema rappresenta, quindi, per noi un importante traguardo nei confronti di tutti gli attori che compongono questa complessa realtà consortile".



Per ulteriori informazioni:
Ines Boccato Winchell | e-mail: ines.boccato@asconauto.it
Responsabile Pubbliche Relazioni AsConAuto

Patrizia Tontini | e-mail: patrizia.tontini@asconauto.it
Responsabile Ufficio Stampa AsConAuto

In primo piano
Bmw richiama i diesel e non solo

17/06/2018 – Dovrebbero essere 11.700 le auto diesel interessate al recente richiamo indetto da Bmw.

Leggi tutto
Riflettori sul domani

12/11/2018 - Domani 13 giugno all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, si alza il sipario su Autopromotec Conference - Stati Generali 2018, una due giorni dedicata all'aftermarket automobilistico.

Leggi tutto
Richiamo per il Vito Mercedes-Benz

10/06/2018 – La Kba, l’Autorità Federale tedesca per i Trasporti, ha notificato ufficialmente a Daimler l’obbligo di effettuare un richiamo di tutti i modelli del suo commerciale Vito equipaggiati col motore diesel Euro 6 da 1,6 litri, quello fabbricato da Renault per intenderci.

Leggi tutto
Con i pneus si fa strada

5/06/2018 - Un bel business quello dei pneumatici in Italia. Secondo uno studio della GfK, società di ricerca, nel 2017 il settore dei gommisti specialisti nella Penisola ha generato un valore di quasi 2 miliardi di euro, in crescita del 3,6 per cento rispetto all’anno precedente.

Leggi tutto